Cashback: conosciamo finalmente le date in cui arriverà il rimborso

I soldi del cashback sono in arrivo nei prossimi mesi. Il calendario è stato stabilito e presto i conti correnti dei partecipanti potranno accogliere i rimborsi.

Adobe Stock

L’attesa sta per finire, presto si potrà ottenere l’accredito del rimborso del 10% previsto per il Cashback di Stato. I fortunati destinatari sono coloro che hanno eseguito almeno 50 transazioni con mezzi di pagamento tracciabili nell’arco temporale di sei mesi, partendo dal mese di gennaio 2021.

Leggi anche >>> Cashback verso la scadenza: cosa fare per accumulare operazioni

Quando avverrà l’accredito del rimborso?

Web

Il primo semestre del Cashback 2021 sta giungendo al termine e, di conseguenza, i contribuenti fervono per ottenere l’accredito del rimborso sulle spese effettuate. Ricordiamo che per rientrare nei destinatari della misura occorrerà avere effettuato minimo 50 transazioni di acquisto utilizzando strumenti di pagamento tracciabili e aver proceduto con l‘iscrizione ad Io.it.

Il trimestre che volge al termine, 1° gennaio 2021- 30 giugno 2021, verrà seguito da altri due trimestri, 1° luglio 2021- 31 dicembre 2021 e 1° gennaio 2022- 30 giugno 2022. Per ogni periodo verranno accreditati i rimborsi rispettivamente nel mese di luglio 2021, gennaio 2022 e luglio 2022.

Secondo quanto stabilito, il 10% delle spese effettuate dovrà essere rimborsato entro 60 giorni dalla data ultima del periodo di riferimento. Non è previsto, dunque, un giorno specifico per l’accredito, ma un arco temporale in cui i consumatori potranno ottenere il rimborso direttamente sul proprio conto corrente.

Leggi anche >>> Super Cashback, la classifica dei “furbetti”: le peggiori “microtransazioni

A quanto ammonterà il rimborso Cashback 2021?

Unsplash

Per ipotizzare l’ammontare del rimborso occorre considerare che la percentuale dovuta è del 10% delle spese effettuate con pagamenti tracciabili e che le transazioni di maggiore importo raggiungono i 150 euro per una spesa massima di 1.500 euro. Per chiarire meglio il concetto possiamo procedere con un esempio.

Il consumatore effettua una spesa di 250 euro. Il 10% di rimborso viene calcolato su 150 euro in modo tale che per ogni transazione sia previsto un rimborso massimo di 15 euro. Per ogni semestre, poi, il limite superiore di rimborso è fissato a 1.500 euro con un tetto massimo di 3 mila euro annuali.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Durante la fase sperimentale di dicembre a cavallo del periodo natalizio, il Cashback ha portato ad un rimborso totale di 223 milioni di euro, per una media di 69 euro a contribuente. Si prevedono somme più elevate dato il periodo più lungo di fruizione della misura ma per poter conoscere l’importo esatto occorrerà attendere ancora qualche settimana.