Immettersi per la prima volta in autostrada può provocare un po’ di timore. Niente panico: basta rispettare le regole per una guida serena.

Autostrada
Foto © AdobeStock

Chi è ormai un guidatore esperto probabilmente lo avrà dimenticato. Ma quando, appena patentati, capita di dover immettersi per le prime volte in autostrada, le emozioni che subentrano sono diverse. L’euforia di aver finalmente una macchina da guidare lascia il posto a una legittima paura, quella di ritrovarsi sulla corsia di un’autostrada, circondato da macchine sfreccianti e, magari, con qualche dubbio su come si esce. Un piccolo tremore, nulla di che, ma comunque sufficiente a mettere sul chi va là i genitori, quando sa che per la prima volta un neopatentato deve prendere l’autostrada da solo.

Solitamente la prova del nove basta a scrollare di dosso la paura dal guidatore. Ma, per chi dovesse ritrovarsela anche in altre circostanze, visto che non tutti sono guidatori provetti, le soluzioni per guidare tranquillo ci sono. Innanzitutto quelle della prudenza: non correre oltre il consentito ma nemmeno andare troppo piano, visto che su una corsia di autostrada anche una velocità di crociera troppo ridotta (in caso naturalmente di assenza di traffico) potrebbe provocare qualche problema. E poi l’attenzione: alle uscite e soprattutto alle direzioni, fondamentale. La sicurezza, infatti, è quella di sé stessi ma anche degli altri.

LEGGI ANCHE >>> Addio privatizzazione: dopo 22 anni Autostrade cambia rotta

Viaggiare in autostrada, le regole di immissione

Se si ha timore di prendere l’autostrada, magari meglio non cominciare con tratte lunghe. Un piccolo tragitto può servire per cominciare a prendere confidenza con strade come queste. Ancor meglio se da soli, visto che un’eventuale compagnia potrebbe essere motivo di ansia o di timori e insicurezze. Altra cosa: evitare di mettere navigatori vari mentre si è alla guida. Se proprio necessario, meglio farlo prima di immettersi in autostrada. Già, l’immissione. Le regole dicono di utilizzare con criterio gli specchietti revisori, per tenere d’occhio le vetture che sopraggiungono. Le quali, ricordiamo, sono tenute a favorire la nostra immissione. Una volta dentro, l’aumento della velocità dovrà essere graduale.

LEGGI ANCHE >>> Una squadra di calcio straniera si compra le nostre autostrade

Distanza di sicurezza e uscita

Un capitolo fondamentale. Mantenere la distanza è importante, anche tenendo presente che in autostrada non vigono le stesse regole di distanziamento delle strade cittadine. Lo spazio fra un’auto e l’altra dev’essere maggiore: 40 metri se si viaggia a 90 all’ora e addirittura 130 se la velocità dovesse essere di 110 chilometri orari. Per quanto riguarda l’uscita, vigono le stesse regole di prudenza dell’immissione. La freccia direzionale è un aiuto importante oltre che un dovere. In questo modo, le auto alla nostra destra o dietro di noi sapranno cosa stiamo per fare.