Italia, mai così tanti poveri: i dati che preoccupano le famiglie

Dati allarmanti, quelli resi noti dall’Istat, in base ai quali sempre più italiani si ritrovano a vivere un uno stato di povertà assoluta.

Povertà
Fonte: Pixabay

Il 2020 è, indubbiamente, uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Segnato dall’impatto del Covid, questo virus continua ad avere delle ripercussioni negative sia per quanto concerne l’aspetto dei rapporti interpersonali che economici. Molti, purtroppo, i settori coinvolti, con alcuni maggiormente colpiti di altri. Tanti imprenditori, nel corso degli ultimi mesi, hanno dovuto abbassare le serrande delle proprie attività, costringendo molte famiglie a dover fare i conti con delle minori entrate.

Un momento storico particolarmente complicato, che ha visto il governo intervenire attraverso misure ad hoc, come ad esempio quelle approvate con il Decreto Sostegni Bis.  Misure importanti, ma purtroppo spesso non sufficienti. La crisi economica dell’ultimo anno, infatti, ha portato ad un aumento della povertà assoluta, con i dati in merito che sono sempre più allarmanti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni disponibili e chi sono i soggetti più a rischio.

LEGGI ANCHE >>> Donne e uomini nel mondo del lavoro: la disparità è nei guadagni

Italia, mai così tanti poveri: aumenta più al Nord che al Sud

Istat, che dati sul livello di povertà: mai così dal 2005
Portafoglio vuoto (Fonte foto: web)

Il 2020, purtroppo, ha visto crescere il numero di persone in stato di povertà assoluta. Un dato allarmante, confermato dall’Istat. Come si evince dal sito dell’Istituto Nazionale di Statistica, infatti: “Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale da 6,4% del 2019) e oltre 5,6 milioni di individui (9,4% da 7,7%)“. Dopo aver registrato un miglioramento nel 2019, la situazione è purtroppo precipitata a causa dell’impatto del Covid nel 2020.

La crisi economica, ancora in corso, infatti, ha portato all’aumento della povertà assoluta, che ha raggiunto il livello più alto dal 2005 ad oggi. Ma non solo, ad essere maggiormente colpite sono le famiglie del Nord rispetto a quelle del Sud. Entrando nei dettagli, sono oltre 2 milioni e 500 mila i poveri assoluti residenti nelle regioni del Nord contro 2 milioni 259 mila nel Sud. Nel 2020, inoltre, l’incidenza di povertà assoluta è più elevata per le famiglie con un maggior numero di componenti.

LEGGI ANCHE >>> Covid, tra contagi e futuro incerto: 6 milioni di italiani “hanno paura di tutto”

In particolare  è pari al 20,5% per quelle con cinque e più componenti. La situazione si rivela più critica in presenza di figli conviventi minori. Il rischio di povertà assoluta, inoltre, aumenta per le famiglie che non hanno una casa di proprietà. A tal proposito ricordiamo che abitano in affitto 866 mila famiglie povere, pari al 43,1% del totale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base