La Carta Spesa Roma è un’innovazione ideata per la distribuzione dei bonus spesa. Scopriamo di cosa si tratta e quali benefici comporta ai possessori 

Carta spesa Roma
Foto di Marco Pomella da Pixabay

Una nuova ed importante novità è pronta a far capolino nella città Eterna. Si tratta della Carta Spesa Roma iniziativa lanciata dal Comune di Roma, insieme a Poste Italiane, per la distribuzione dei buoni spesa.

Attraverso questa innovazione l’obiettivo è quello di consegnare la carta a 50mila famiglie capitoline che saranno individuate attraverso un bando. Il tutto sarà finanziato con fondi nazionali e regionali per un importo complessivo di 20 milioni di euro. Al momento sono già state ricaricate 26mila card.

LEGGI ANCHE >>> L’Italia ospiterà la prima gara degli Europei: quanto ha speso Roma?

Carta spesa Roma: ecco come funziona e chi può richiederla

Il contributo varia a seconda della composizione del nucleo familiare. Si parte da 200 euro per la singola persona fino ad un massimo di 600 euro per una famiglia che vanta 5 o più persone. I beneficiari ricevono presso la propria residenza una carta Postepay su cui viene versato l’intero ammontare del sussidio. L’utilizzo dello strumento elettronico, è destinato all’acquisto di generi alimentari e di prima necessità presso gli esercizi commerciali. 

D’altronde il bonus spesa è ancora più che necessario visto che nonostante il lento e graduale ritorno a dei ritmi di vita normali, molte famiglie versano in stato di indigenza. Per questo il Governo ha deciso di mettere a disposizione dei comuni circa 500 milioni di euro. La misura è stata approvato lo scorso 25 maggio e ha confermato l’erogazione di un importo massimo di 700 euro.

Grazie a questo contributo è possibile anche pagare le bollette e comparare dei farmaci. Bisogna però rispettare una condizione tassativa per poterlo richiedere, ovvero avere un ISEE al di sotto degli 8mila euro.

LEGGI ANCHE >>> Supermercato chiuso a Roma: cos’hanno trovato in mezzo al cibo. VIDEO

La palla poi passa ai Comuni, i quali in base ai suddetti indicatori economici decide a chi attribuire il sostegno economico, che in questa fase può essere fondamentale per tanti cittadini italiani.