Le ultime idee imprenditoriali di Chiara Ferragni hanno vista nascere il Temporary Café in collaborazione con Nespresso. 

Web

Chiara Ferragni è un vulcano di idee in continua eruzione. L’ultimo progetto è il Temporary Café, nato dalla collaborazione con Nespresso. Si tratta di uno spazio a Milano che per 45 giorni ospiterà i fan dell’influencer che vorranno bere un caffè al costo di 1,50 euro o fare colazione circondati dallo stile e dagli arredamenti scelti personalmente dalla Ferragni.

Leggi anche >>> Chiara Ferragni, ogni cosa che tocca diventa oro: la nuova idea milionaria

Il Temporary Café a Milano, conosciamolo meglio

L’inaugurazione del Temporary Café a Milano ha dato il via ad un andirivieni di fan in uno spazio che resterà aperto fino al 18 luglio 2021. Ogni giorno, dalle 10.30 del mattino fino alle 24.00, chiunque lo voglia potrà sostare per un caffè, una colazione o un aperitivo presso una location unica nel suo genere, riflesso dello stile della nota influencer.

Il locale, il cui nome completo è Nespresso X Chiara Ferragni Temporary Café, è un quadro azzurro, rosa e beige in cui non può mancare il famoso occhio del brand Ferragni accompagnato dal monogramma Nespresso. Inoltre, lo spazio è stato arredato con numerose piante per realizzare l’obiettivo di rendere il locale più green ad integrare i colori della vena pop scelto come design.

Leggi anche >>> Chiara Ferragni mania, quanto costa la borraccia del momento: roba da ricchi

La collaborazione fruttuosa tra Chiara Ferragni e Nespresso

Web

L’estate sarà ricca di eventi ed iniziative come il Temporary Café di Milano. Chiara Ferragni ha preannunciato una collaborazione proficua con Nespresso e il locale in cui rilassarsi o prendere al volo un caffè e l’esatto esempio di ciò che ci accompagnerà durante i mesi estivi.

Non solo caffè, aperitivi ed incontri sono previsti nel Temporary Café. La Ferragni e Nespresso portano avanti anche iniziative sostenibili come, ad esempio, il progetto “Da Chicco a Chicco”. I consumatori possono portare le capsule di caffè vuote presso i negozi rivenditori o nelle isole ecologiche in modo tale che l’azienda possa recuperarle, separare l’alluminio dai resti del caffè e procedere, così, con la creazione di compost da utilizzare nelle coltivazioni di riso. Il prodotto sarà, poi, donato al Banco alimentare della Regione Lombardia e della Regione Lazio.

Innovazione, sostenibilità e qualità, sono questi i valori che Nespresso ha detto di voler esaltare dalla collaborazione con Chiara Ferragni.