Buone notizie per molte famiglie che potranno a breve beneficiare di un nuovo bonus, fino a 700 euro, per la spesa e le bollette. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

vincita soldi

Il 2020 si presenta, senz’ombra di dubbio, come uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Segnato dall’impatto del Covid, quest’ultimo continua, purtroppo, ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre vite sia dal punto di vista sociale che economico. Il governo ha deciso di adottare una serie di misure restrittive in modo tale da limitarne la diffusione, con molti imprenditori costretti ad abbassare le saracinesche delle proprie attività.

Una situazione particolarmente complicata, con sempre più famiglie alle prese con una grave crisi finanziaria. Da qui la necessità di interventi mirati da parte del governo, come ad esempio i nuovi aiuti economici in arrivo grazie al Decreto Sostegni Bis. Ma non solo, l’esecutivo ha anche confermato la messa a disposizione ai comuni di 500 milioni di euro per sovvenzionare l’erogazione dei buoni spesa, volti a sostenere le persone maggiormente colpite dalla situazione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito o bancomat, attenti a questi siti: altissimo rischio truffa

Covid, in arrivo nuovo bonus da 700 euro per spesa e bollette grazie al Decreto Sostegni Bis

Fare la spesa

Buone notizie in arrivo per molte famiglie che a breve potranno beneficiare di un nuovo bonus, con un importo massimo di 700 euro. Grazie a quest’ultimo sarà possibile acquistare beni di prima necessità, cibo, farmaci oppure pagare le bollette. Approvato lo scorso 25 maggio, l’esecutivo a guida Draghi ha confermato, come già detto, lo stanziamento di 500 milioni di euro, messi a disposizioni dei comuni per confermare il bonus spesa da 700 euro.

Tale forma di sostegno economico è destinata alle famiglie maggiormente colpite dalla situazione, con una soglia ISEE che non deve superare gli 8 mila euro. A determinare i requisiti, comunque, sono i singoli Comuni. Per questo motivo, al fine di sapere se si ha diritto o meno a tale forma di sostegno economico, bisogna rivolgersi agli uffici comunali di competenza. L’importo, ricordiamo, varia da 50 a 700 euro per nucleo famigliare e potrà essere utilizzato anche per il pagamento delle bollette.

LEGGI ANCHE >>> Ristoranti, cambiano le carte in tavola: ecco le nuove regole

I Comuni potranno procedere con l’attivazione dei bandi una volta trascorsi 30 giorni dall’entrata in vigore del Decreto Sostegni Bis. Le amministrazioni locali, pertanto, dovrebbero iniziare a presentare i propri bandi a partire dal prossimo 25 giugno. Bisogna quindi aspettare ancora qualche giorno per vedere quali saranno i requisiti richiesti da ogni Comune e come presentare apposita richiesta.