Tra i servizi di Poste Italiane merita certamente menzione il finanziamento prestito Bancoposta Online. Ecco cosa è opportuno ricordare in proposito.

Poste Italiane (Fonte foto: web)

Poste Italiane S.p.A. è una realtà molto importante nel nostro paese, giacchè oggigiorno offre una rete di servizi non soltanto prettamente postali. Anzi questa società, quotata dal 2015 alla borsa di Milano, costituisce il più importante punto di riferimento nel settore logistico ed è da ritenersi certamente leader nell’ambito dei servizi finanziari, assicurativi di pagamento.

L’offerta di Poste Italiane è significativa, e infatti è innegabile il forte contributo alla filiera produttiva e all’economia del paese. Come si può leggere nel sito web ufficiale l’azienda opera “investendo e operando insieme agli altri operatori della sua catena del valore, genera risultati positivi non solo attraverso il proprio business, ma anche generando esternalità tramite l’attivazione di una catena di fornitura locale”.

Perciò, si può pacificamente affermare che, forti di un fatturato miliardario, le attività del Gruppo producono significativi impatti sul Paese a livello di PIL, gettito fiscale, occupazione e reddito delle famiglie.

Nell’ampio catalogo di prodotti e offerte di Poste Italiane S.p.A. ci sono quelle in tema di prestiti personali, ossia una rete di finanziamenti pensati per tutte le esigenze del cliente e i i bisogni della famiglia. Tra queste offerte, anche il prestito BancoPosta Online che, come dice la parola stessa, può essere ottenuto direttamente da casa, se muniti di un computer e un collegamento internet attivo. Vediamo allora più nel dettaglio come funziona questa proposta di finanziamento e cosa ne pensano gli utenti.

Prestito BancoPosta Online: i tratti generali

La rete di prestiti personali BancoPosta è mirata a finanziare i propri progetti e la versione ‘Online’ del finanziamento non è da meno.

Spiegare in sintesi che cos’è il prestito BancoPosta Online è piuttosto semplice. Consiste in un finanziamento ottenibile 100% online, ovvero dalla propria abitazione o da qualsiasi luogo si desideri. Il procedimento prevede l’utilizzo della firma digitale e non obbliga dunque a recarsi presso l’ufficio postale, per adempiere a tutte le formalità del caso.

Il Prestito BancoPosta Online è mirato ai correntisti BancoPosta con servizio di internet banking. Come detto, è sufficiente un dispositivo come il pc portatile o un tablet. Per questa via, l’interessato al prestito BancoPosta Online potrà gestire la domanda e controllarne lo stato di avanzamento in ogni momento e in qualsiasi luogo. Ciò a condizione di avere attiva una connessione internet, ovviamente. Inoltre, sempre per venire incontro alle esigenze del cliente, è possibile cambiare l’importo della rata o spostarla alla fine del periodo di finanziamento, optando per durata e importo più confacenti alle proprie esigenze.

L’importo minimo di detto prestito personale è 3mila euro, quello massimo 30mila. Mentre la durata del rimborso oscilla tra un 24 e 108 mesi. Un prestito all’insegna della flessibilità, insomma.

LEGGI ANCHE: Carta prepagata Postapay Green, come funziona e le opinioni divise degl utenti

Come ottenere Prestito BancoPosta Online?

Il sito web ufficiale di Poste Italiane S.p.A è ovviamente il punto di riferimento principale, per ottenere il prestito BancoPosta Online. Basta seguire le istruzioni indicate, ovvero:

  • effettuare l’accesso / login nella propria area riservata, entrando poi nella sezione ‘Finanziamenti’;
  • scegliere la soluzione più conforme alle proprie richieste, facendo il preventivo grazie al preventivatore online;
  • compilare il modulo di domanda, indicando i propri dati personali.

Peculiarità dell’iter è che si completerà in breve tempo. Infatti, il cliente potrà contare su una risposta di fattibilità immediata. Sarà altresì possibile firmare i documenti con la firma digitale, ossia con una procedura tutta online, ma sarà anche ammesso spedirli in formato cartaceo.

Poste Italiane verificherà la fattibilità della richiesta e, in ipotesi di esito positivo, l’importo desiderato sarà versato in pochi giorni nel proprio conto BancoPosta.

Requisiti e documentazione per ottenere il Prestito BancoPosta Online

Le condizioni per l’ottenimento del prestito BancoPosta Online non sono dissimili da quelle di altre offerte di prestito, di Poste Italiane o altri soggetti.

Infatti, detto prestito personale scatta a condizione che l’interessato:

  • abbia la residenza in Italia;
  • abbia un reddito da lavoro/pensione oggettivamente comprovabile, prodotto in Italia.

Non solo, colui che domanda il prestito personale in questione, deve essere in possesso di alcuni documenti fondamentali, ossia:

  • documento d’identità in corso di validità;
  • tessera sanitaria;
  • documento reddito, ossia modello Unico, busta paga o cedolino pensione.

Per i cittadini non italiani, è inoltre necessario avere il documento che certifica la regolarità del soggiorno.

In base alle peculiari caratteristiche del richiedente e/o per avere accesso a speciali promozioni in corso, potrebbero essere domandati altri requisiti e/o documentazione supplementare rispetto a quella ora menzionata.

Inoltre, è da rimarcare che per le condizioni contrattuali ed economiche del prestito BancoPosta Online, l’interessato farà bene a consultare il documento Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori, presso gli uffici postali abilitati al servizio. L’assegnazione del finanziamento è comunque legata a valutazione ed approvazione da parte di Findomestic Banca S.p.A.

Poste Italiane S.p.A. – Patrimonio BancoPosta, colloca i prodotti di Findomestic Banca S.p.A. sulla scorta di un accordo distributivo non esclusivo sottoscritto tra le parti e senza costi ulteriori per il privato che chiede il finanziamento.

Prestito BancoPosta Online, come avvengono erogazione e rimborso

Il prestito BancoPosta Online, come sopra accennato, consiste in un finanziamento che consente di domandare da 3.000 fino a 30.000 euro e di ottenere l’importo voluto, in ipotesi di approvazione del finanziamento, con accredito diretto sul Conto BancoPosta.

Nel sito web ufficiale di Poste Italiane S.p.A. si può trovare indicato che la durata del prestito oscilla da un minimo di 24 mesi a un massimo di 108 mesi, con la possibilità di avvalersi delle opzioni cambio rata/salto rata. In particolare, il rimborso si compie con il versamento di rate fisse mensili addebitate in modo automatico sul Conto BancoPosta del destinatario del prestito.

LEGGI ANCHE >>> Illimity Bank, i clienti sono tutti soddisfatti di averla scelta?

Le opinioni sul prestito BancoPosta Online: pro e contro dei clienti

A questo punto, cerchiamo di focalizzarci su quelli che sono i pareri più interessanti dei clienti, in merito all’offerta di prestito personale BancoPosta Online. Che cosa ne pensano gli utenti?

Le recensioni positive di prestito BancoPosta Online

L’offerta di finanziamenti di Poste Italiane è pensata per rispondere ad un’ampia varietà di esigenze dei clienti, quindi tutto sommato non stupisce che siano rintracciabili opinioni di persone soddisfatte dell’offerta. In particolare, c’è chi nota l’estrema praticità della formula ‘online’, ossia di poter accedere al prestito personale, da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, ricevendo un feedback sulla propria richiesta entro breve tempo.

Si può accedere alla procedura direttamente da casa, avendo un pc e una connessione internet attiva, quindi risparmiando tempo senza andare agli uffici postali. Elogi anche per l’utilizzo della firma digitale, che abbatte le lungaggini burocratiche. La fase di home banking riceve tutto sommato valutazioni positive: in molti ammettono di essersi trovati tutto sommato bene, e senza bisogno particolare di fare riferimento all’assistenza clienti. In ogni caso, anche nel caso di richiesta chiarimenti, molto spesso il servizio ha funzionato bene.

Pareri positivi anche per quanto attiene alla flessibilità del piano rateizzazione fino a 108 mesi, alla possibilità di cambiare o saltare la rata.

Le recensioni negative di prestito BancoPosta Online

I pareri di chi non è soddisfatto della procedura sono fondamentalmente legati alla richiesta di una eccessiva mole di documentazione (anche supplementare), a detta di alcuni clienti fortemente critici. Altri hanno contestato l’efficienza del servizio di home banking, attraverso cui completare la procedura in oggetto.

Altri ancora hanno segnalato di aver avuto problemi con l’assistenza, che evidentemente non è sempre esaustiva al 100% e non sempre viene offerta da persone molto disponibili e propense ad ascoltare tutte le problematiche prospettate dal cliente.