Il conto corrente cambia ancora per tantissimi clienti, in termini economici: rialzi per diverse banche che saranno presto seguite

Conto corrente (Fonte foto: web)

La gestione della liquidità ormai è una piaga che costringe le banche a scontentare i propri clienti, come si dice da tempo. I tassi di interesse costringono gli istituti di fatto a far ripensare diversi clienti sui conti corrente, ma ormai il dado è tratto.

Per i clienti di diverse banche, ci saranno molti cambiamenti, mentre per altre sono aumentati o stanno per aumentare, proprio i costi. Già dall’1 marzo 2021, Unicredit ha fatto da aprifila, con la tassa dello 0,5% sulla liquidità superiore ai 100.000 euro sui conti.

Leggi anche>>> Conti correnti, il 2021 ha cambiato tutto: il default fa ancora più paura

Il conto corrente cambia ancora: per quali correntisti

Anche BNL e Monte Paschi, hanno già dato via alle prime modifiche. Se quest’ultima, chiede al cliente di pagare lo 0,5 oltre la soglia di cui prima, con la stessa percentuale detratta alle imprese con depositi superiori al milione, diverso è il progetto di BNL. La banca percepisce un costo variabile per le aziende per una giacenza media trimestrale di 100.000 euro, di euro 400; fino a 4.000 euro per ogni milione di euro. Banco BPM seguirebbe l’esempio delle prime due.

E quindi, se è vero che può convenire avere più di un conto corrente, lo è anche che tutte queste detrazioni faranno perdere molti soldi. Soprattutto ai clienti di Unicredit, ecco perché: la banca ha spedito ai clienti una proposta di modifica unilaterale del contratto del conto My Genius. I vecchi clienti vedranno salire i costi del canone non di poco, cioè da 1,78 euro a 3,30. E cambia pure il contratto Silver, passando da 7,72 a 10,05 euro, poi abbiamo Transazionale Gold da 10,83 a 14,42 euro e Transazionale Platinum da 19,97 a 23,56 euro.

Leggi anche>>> Le banche più ricche al mondo: solo 2 italiane nella top 50

Ma non solo ai clienti di Unicredit è stata proposta la modifica unilaterale. Malcontento anche per i clienti della banca online di proprietà del Monte Paschi di Siena, Widiba. Anche per loro, da luglio 2021, ci saranno modifiche che riguarderanno il piano economico del conto corrente.