Trovare lavoro al tempo del Covid può risultare non sempre molto facile. Tuttavia vi sono alcuni profili che risultano più richiesti di altri. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

Lavoro
Foto di Free-Photos da Pixabay

L’ultimo anno è stato segnato dall’impatto del Covid che ha portato con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista sociale che economico. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione a vari accorgimenti, come ad esempio il distanziamento sociale o l’utilizzo delle mascherine. Se tutto questo non bastasse, molti imprenditori hanno dovuto abbassare le saracinesche delle proprie attività.

Una situazione che porta molte famiglie a dover fare i conti con una difficile gestione del budget famigliare. Se tutto questo non bastasse, il mercato del lavoro è in continuo cambiamento, portando con sé delle ripercussioni sugli stessi lavoratori. Molte sono le professioni e mestieri destinati a scomparire nell’arco di soli dieci anni, costringendo molti a reinventarsi e trovare una nuova collocazione lavorativa. Ma quali sono, al momento, i profili più richiesti? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le ultime informazioni in merito.

LEGGI ANCHE >>> Donne e uomini nel mondo del lavoro: la disparità è nei guadagni

Trovare lavoro al tempo del Covid: ecco i profili più richiesti secondo Linkedin

obbligo lavoro multa
Fonte: Pixabay

Stando a quanto si evince da una recente indagine realizzata da LinkedIn, così come riportato da Il Corriere della Sera, tra i settori a registrare una crescita per quanto riguarda il lavoro si annoverano quelli della pubblica sicurezza, design e welness e viaggi. Al quinto posto di questa speciale classifica troviamo il settore relativo a software e IT Services, mentre al sesto troviamo l’area dei corporate services.

Proprio quest’ultimi due settori sembrano registrare il maggior numero di annunci di lavoro. A chiudere questa top ten, poi, troviamo i settori delle costruzioni, il legal, ma anche il manufacturing e l’area hardware & networking relativa alla strumentazione.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza: “il trucco” utilizzato per comprare anche generi proibiti

Soffermandosi sui profili più richiesti, invece, sembra che al primo posto si annoverino gli addetti al back office. A seguire gli sviluppatori javascript e gli addetti al settore vendite. Tra gli altri, poi, si annoverano architetti, mechanical designer e account manager. Al settimo posto i software engineer e i full stack engineer, mentre all’ottavo e nono posto si collocano i system engineer e i back end developer. A chiudere questa top ten gli agenti immobiliari.