Una settimana a Viareggio con il suo staff di 60 persone: lo sceicco, figlio del re del Bahrein, prenota tutto l’hotel.

Sceicco Viareggio
Foto di juni_cz da Pixabay

E già difficile risiedere per qualche giorno in un albergo a cinque stelle, soprattutto in località esclusive. Figurarsi affittarne uno per una settimana intera. Roba da nababbi, senza dubbio. Una categoria alla quale di sicuro appartiene Sheikh Nasser bin Al Khalifa. Un nome che, detto nella sua complessità, dirà forse poco. Si tratta però nientemeno che del figlio del re del Bahrain, Hamad bin Isa Al Khalifa. Il rampollo dell’arcipelago, diventato regno nel 2002 dopo essere stato a lungo un emirato, ha deciso di trascorrere le sue vacanze nel nostro Paese, in Toscana per la precisione. Scegliendo di farlo alla sua maniera.

La meta è stato il nord della Regione, Viareggio. E qui, il buon Sheikh ha pensato bene di prendere letteralmente residenza in uno degli alberghi più esclusivi della città, il Grand Hotel Plaza e de Russie, trascorrendovi una settimana intera assieme al suo staff di 60 persone. L’occasione è stata il campionato mondiale di Endurance equestre, il Longines Fei Endurance World Championship. Una bella opportunità per sfruttare anche l’allentamento delle misure restrittive e rilassarsi lungo il litorale tirrenico.

LEGGI ANCHE >>> Riapertura palestre, occhio ai rimborsi: tutto quello che c’è da sapere

Vacanza a cinque stelle per lo sceicco: a Viareggio per una gara equestre

Chiaro che una simile vacanza potesse permettersela solo uno sceicco. Approdato in Italia, peraltro, per assistere dal vivo all’evento internazionale Endurance Lifestyle, svoltosi nella Tenuta di San Rossore, a Pisa. Un’occasione, probabilmente, anche per una capatina alla Piazza dei Miracoli pisana. A onor del vero, va detto che lo sceicco Al Khalifa è uno dei più abili fantini del Medio Oriente, tanto che nell’Endurance ha ottenuto in passato diversi piazzamenti importanti, fra i quali alcuni podi. Stavolta, però, la possibilità di trascorrere una bella vacanza è caduta a proposito. Anche le delegazioni di Oman, Arabia Saudita e di Dubai hanno scelto la Versilia.

LEGGI ANCHE >>> Trading: pronti per il rialzo? L’analisi sul future dell’Euro-bund (video)

Da parte sua, l’albergo ha fatto del suo meglio. Riuscendo naturalmente a offrire un soggiorno di qualità all’ospite di altissimo rango. Lo sceicco ha portato con sé il suo staff di chef, i quali hanno collaborato con i cuochi del Grand hotel, gestori del ristorante Lunasia, predisponendo dei menù specifici. Inoltre, l’albergo ha disposto degli spazi appositi per permettere all’ospite di allenarsi per partecipare alla gara. Non solo una vacanza stellata quindi, ma una vera e propria uscita per sport. Senza dimenticare la preghiera naturalmente. Lo staff della struttura ricettiva ha predisposto degli spazi anche per questo.