Poste Italiane S.p.A. ha ampliato notevolmente la sua offerta di servizi e proposte ai clienti. Tra essi, merita sicuramente di essere menzionato il prestito BancoPosta Ristrutturazione casa. Ecco i dettagli e i pareri di chi l’ha provato.

Poste Italiane (Fonte foto: web)

A tutti è noto che ristrutturare la propria casa conduce ad un esborso notevole. Molte ristrutturazioni, infatti, comportano il rinnovo degli impianti; l’installazione di nuovi impianti e strutture più tecnologiche ed evolute. Tante altre operazioni accessorie si rivelano obbligatorie per il buon esito finale della ristrutturazione.

Ebbene, in un delicato periodo come questo, in cui le difficoltà economiche sono assai diffuse per milioni di famiglie, vero è che spesso non si dispone di tutta la liquidità necessaria per dei lavori di qualità che andranno a migliorare la casa e ad aumentarne il valore sul mercato.

Pertanto, appare interessante considerare la proposta in tema da parte di Poste Italiane S.p.A., ossia un’azienda che negli ultimi anni ci ha abituato a un catalogo di offerte e opportunità sempre più articolato. Come funziona dunque il prestito BancoPosta ristrutturazione casa? Qual è il meccanismo per finanziare i lavori di ristrutturazione? Lo scopriremo di seguito, e sempre tenendo d’occhio i pareri di chi l’ha già provato. Prevale la soddisfazione o invece le critiche sono predominanti?

Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa: di che si tratta?

Poste Italiane S.p.A. propone in questo periodo una interessante offerta, rivolta proprio a chi intende ristrutturare la propria casa. Denominata appunto ‘Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa ‘, abbiamo di fronte un prestito ideato proprio per i soggetti che devono fronteggiare delle spese di ristrutturazione, che possono coinvolgere sia la struttura stessa dell’immobile; che gli impianti o, ancora, il rinnovo delle fonti energetiche che alimentano l’abitazione.

Il prestito BancoPosta Ristrutturazione casa intende dunque supportare il cliente che non ha subito tutta la liquidità necessaria per far fronte alle spese dei lavori. Infatti, la liquidità – grazie a a questo meccanismo – sarò offerta proprio da Poste Italiane, con la stipula di un prestito che comporterà l’ottenimento di una somma di denaro fino a un massimo di € 60.000. Ciò per aiutare il cliente con il pagamento delle spese che potranno riguardare – ad esempio –  sia i lavori di ristrutturazione della costruzione; sia il miglioramento o l’installazione di impianti energetici più tecnologici (pensiamo ad es. ai pannelli solari o fotovoltaici); sia il finanziamento dell’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Anticipiamo già che le rate mensili potranno oscillare da un minimo di 36 ad un massimo di 120.

LEGGI ANCHE >>> Prestito BancoPosta Consolidamento debiti non convince tutti coloro che l’hanno provata

Quali sono i requisiti per ottenere il prestito BancoPosta Ristrutturazione casa?

A questo punto, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza circa i requisiti da avere, per poter accedere al Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa. Anzitutto, occorre precisare che il prestito in questione è rivolto ai tutti coloro che hanno già aperto un conto corrente BancoPosta. Ma attenzione, perchè l’azienda consente di ottenere questo prestito anche in caso di titolarità di un Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario o Libretto di Risparmio Postale Smart. In dette circostanze, sarà possibile però richiedere soltanto una somma che non oltrepassi 30.000 Euro.

Inoltre l’interessato:

  • deve essere residente in Italia;
  • deve avere un reddito dimostrabile con adeguata documentazione, da lavoro o da pensione prodotto in Italia.

Come fare domanda per il Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa?

Contando sulla presenza assai radicata sul territorio italiano, non è affatto complicato intraprendere l’iter per la concessione del Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa. Infatti, una volta verificato il possesso di tutti i requisiti, l’interessato non deve fare altro che cercare l’ufficio postale più vicino alla propria residenza. In seconda battuta, è necessario telefonare al numero verde di Poste Italiane 800.00.33.22. per prendere appuntamento con un consulente. Ricordiamo che gli uffici postali sono aperti anche il sabato mattina.

Preso l’appuntamento, non resta che recarsi negli uffici locali delle Poste nel giorno stabilito e discutere con il consulente delle opzioni a propria disposizione. La domanda di Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa dovrà ovviamente essere corredata di tutta la documentazione necessaria. Si tratta di quanto segue:

  • Documento d’identità in corso di validità
  • Tessera Sanitaria
  • Documento di reddito che attesti la propria situazione economica

Attenzione però: Poste Italiane domanderà in seguito anche ulteriori documenti, ossia i preventivi di spesa o i buoni d’ordine. Non solo. Insieme alla documentazione citata, necessaria al fine del buon esito della procedura, l’azienda potrebbe chiedere al privato una documentazione aggiuntiva, in considerazione delle caratteristiche del soggetto che richiede il prestito e del tipo di agevolazioni in gioco.

Pertanto, una volta concluse tutte le fasi della trattativa, ed aver ottenuto l’ok di Poste Italiane, il cliente potrà ottenere in prestito esattamente la somma pattuita e secondo le modalità descritte nel contratto firmato con l’azienda.

Con il prestito BancoPosta promozioni ed agevolazioni

Il prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa appare assai interessante anche dal punto di vista fiscale. Ciò in quanto l’interessato può detrarre le spese sostenute attraverso le agevolazioni fiscali per l’anno 2021. In ogni caso, per tutti i dettagli tecnici, rimandiamo a quanto chiarito nel sito dell’Agenzia delle Entrate.

Poste Italiane si rivolge poi a chi intende svolgere interventi di ristrutturazione per efficientamento energetico. Ebbene, dal 10 maggio al 19 giugno 2021 Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa prevede condizioni promozionali, per i titolari di conto corrente BancoPosta su importi oscillanti da un minimo di 15.000 ad un massimo di 60.000 euro.

La promozione fino al 19 giugno

Sul sito web ufficiale di Poste Italiane è indicato un esempio chiarificatore della promozione valida fino al 19 giugno. Per completezza, lo riportiamo qui di seguito.

Prestito Personale rivolto ai titolari di conto corrente BancoPosta con accredito dello stipendio/pensione che vogliono ottenere  un importo a partire da 15.000 euro e fino a 60.000 euro.

Con 120 rate da 417,80 euro, il cliente può richiedere 36.000 euro – TAN fisso 6,99% TAEG 7,23% .

Importo totale del credito36.000,00 euro
Importo rata mensile417,80 euro
Durata del contratto120 mesi
Costo totale del Credito14.172,00 euro, di cui
Interessi14.136,00 euro
Spese di istruttoria, di incasso rata e gestione pratica e invio cartaceo comunicazioni periodiche di trasparenza0,00 euro
Oneri fiscali applicati al contratto16,00 euro
Oneri fiscali applicati alle comunicazioni periodiche di trasparenza pari a 2,00 euro per ciascuna comunicazione, totale20,00 euro
Importo Totale dovuto50.172,00 euro
Tecnicamente parlando, il prestito BancoPosta Ristrutturazione casa è erogato da Findomestic Banca S.p.A. e collocato da Poste Italiane S.p.A. – Patrimonio BancoPosta. Attenzione però: la concessione del finanziamento in oggetto è legata alla valutazione ed approvazione da parte della stessa Findomestic Banca S.p.A.

Erogazione e rimborso: il meccanismo

A questo punto veniamo ai dettagli pratici circa la fase di erogazione e quella successiva di rimborso del prestito BancoPosta Ristrutturazione casa.

Circa la prima abbiamo che:

  • il Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa rivolto ai titolari di Conto BancoPosta consente di ottenere da 10.000 fino a 60.000 euro. Il finanziamento in oggetto è versato in un’unica soluzione con accredito diretto sul conto BancoPosta, intestato a colui che fa domanda;
  • il Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa rivolto ai titolari di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario consente di ottenere da 10.000 fino a 30.000 euro. Il finanziamento è erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul c/c bancario intestato a colui che fa domanda o direttamente in denaro contante allo sportello delle poste.

Per quanto riguarda la fase del rimborso, abbiamo invece che:

  • il Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa rivolto ai titolari di Conto BancoPosta prevede una durata del prestito che va da un minimo di 36 mesi a un massimo di 120 mesi; mentre il rimborso si compie con il pagamento di comode rate fisse mensili, addebitate in via automatica sul conto corrente BancoPosta di colui che fa domanda;
  • il Prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa rivolto ai titolari di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario prevede una durata del prestito variabile da un minimo di 36 mesi a un massimo di 120 mesi; mentre il rimborso si compie con il pagamento di comode rate fisse mensili versate con addebito automatico sul c/c  bancario di colui che fa domanda o con il pagamento di bollettini postali.

Concludendo sul tema dell’offerta in questione, ricordiamo altresì che Poste prevede la possibilità di sottoscrivere una copertura assicurativa facoltativa per tutelare il cliente e la sua famiglia (Postaprotezione Prestito).

Le opinioni degli utenti che hanno provato il prestito BancoPosta Ristrutturazione casa: pro e contro

A questo punto, veniamo ai pareri dei clienti che hanno provato questa soluzione di prestito per gli interventi sulla propria abitazione. Ciò al fine di orientare il potenziale cliente verso la miglior scelta per le proprie esigenze.

Le recensioni positive del prestito BancoPosta Ristrutturazione casa

Non mancano certamente le opinioni soddisfatte di chi ha scelto questa soluzione di prestito. C’è infatti chi ha sottolineato che Poste Italiane è una delle aziende più solide e conosciute a livello nazionale, pertanto un prestito erogato tramite i loro uffici è sempre un’operazione sicura ed esente da brutte sorprese.

Anzi, per molti utenti che hanno provato il servizio, i finanziamenti di Poste Italiane S.p.A. rappresentano una alternativa assai credibile rispetto ad altre soluzioni di finanziamenti online. Altri utenti elogiano l‘elasticità del prestito BancoPosta Ristrutturazione casa, in quanto può di fatto adattarsi ad ogni necessità economica dei privati.

Anche le modalità di rimborso del prestito sono semplici e ben valutate dai clienti. Apprezzato il meccanismo per cui la somma ottenuta in prestito, dai 10.000 ai 60.000 Euro, sarà restituita come rate fisse mensili che potranno durare dai 36 ai 120 mesi.

Altri pareri positivi sono stati dati con riferimento all’assicurazione di garanzia sul prestito voluto; e con riferimento alle promozioni e alle agevolazioni fiscali sul progetto di ristrutturazione della casa.

Le recensioni negative del Prestito BancoPosta Ristrutturazione casa

In verità, i pareri di chi non è contento della soluzione offerta da Poste Italiane non sono molti. I pochi che hanno criticato il prestito in oggetto, hanno sottolineato che la piattaforma web non sarebbe così esaustiva nel dare tutte le informazioni desiderate.

Qualche critica anche con riferimento alla mole della documentazione da presentare, compresa quella eventuale ed integrativa. Alcuni commenti negativi anche con riguardo all’assistenza degli operatori presso gli uffici postali, giacchè non tutti sono apparsi competenti, disponibili e cordiali.