Ancora truffe ancora raggiri in questo momento storico tanto delicato. Stavolta il tramite, il mezzo inconsapevole è Poste Italiane.

truffa poste 16 marzo

La truffa per eccellenza, forse una delle più collaudate degli ultimi anni. Vittime, ancora una volta, i clienti Poste Italiane, possessori di conti correnti veri e propri o prepagate. Il percorso che il truffatore obbliga a fare è sempre lo stesso. L’ sms dal quale prende il via tutto, il link con la richiesta delle proprie informazioni per provvedere ad un disservizio o ad un aggiornamento del proprio profilo ed il gioco è fatto. Le vittime, ignare ed ingenue, crollano.

A quel punto per la povera inconsapevole vittima, più niente è possibile fare. La finta pagine di Poste Italiana che si apre davanti ai nostri occhi dopo aver cliccato sul link del messaggio ci condurrà verso l’inserimento delle nostre credenziali, che si tratti di prepagata o di conto corrente vero e proprio. Il resto è immaginabile. Il più classico dei furti, con il campo libero da ogni impedimento. La truffa perfetta si potrebbe dire. Niente di più semplice per i malintenzionati.

LEGGI ANCHE >>> Codici fiscali di defunti per una maxi-truffa: colpo milionario

Poste Italiane: le nostre informazioni sensibili al servizio de truffatori

Truffa poste
Truffa Poste Italiane

L’sms che potremmo ricevere no farà altro che da possibile varco pe tra i nostri dati sensibili ed i truffatori. La nostra ingenuità mista al timore che qualcosa possa non funzionare per quel che riguarda il nostro conto corrente o la nostra prepagata possono metterci in condizione di cedere alla tentazione di esplorare quel link e quindi di andare inconsapevolmente in pasto ai truffatori, pronti ad approfittare dell’azzardo.

La truffa, continua quindi a mieter vittime, nella sua assoluta semplicità. I clienti Poste Italiane caduti nella rete dei malintenzionati crescono di mese in mese. Grosse somme a volte sottratte per pura ingenuità, o comunque per il dubbio che tutto potesse essere vero.

LEGGI ANCHE >>> Non c’è pace per Whatsapp: nuova truffa in circolazione sulla chat

La cosa più importante che possiamo fare, è diffidare, in ogni caso da ingannevoli sms, da link che possono crearci più o meno dubbi. Bisogna difendersi dal dubbio, in un certo senso, perchè è li che si annida la volontà del truffatore di approfittare della situazione.