Buone notizie per tutti coloro che desiderano acquistare una nuova auto. Esiste, infatti, un sistema grazie al quale riuscire a non pagare né bollo né assicurazione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere.

L’ultimo anno ha visto segnare le nostre vite dall’arrivo del Covid, che ha portato con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista delle relazioni personali che economiche. Molte attività hanno dovuto abbassare le saracinesche, costringendo sempre più famiglie a dover fare i conti con una grave crisi finanziaria. Riuscire a far fronte alle varie spese, pertanto, risulta sempre più difficile. Proprio per questo motivo non stupisce che siano in molti ad aver deciso, ad esempio, di rimandare l’acquisto di una nuova auto.

Oltre al prezzo del veicolo in sé, a destare particolare preoccupazione sono i costi accessori, come ad esempio la benzina, ma anche il bollo e l’assicurazione. Per questo motivo interesserà sapere che esiste un sistema grazie al quale poter azzerare i costi, finendo così per non pagare né il bollo né l’assicurazione. Ma come è possibile? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Conto Corrente, occhio ai movimenti: quelli sui quali il Fisco non perdona

Auto, non pagare bollo e assicurazione è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Bollo auto, occhio alle sanzioni: il rischio è molto alto
Pagamenti auto (Fonte foto: web)

A partire dal bollo auto, passando per l’assicurazione, fino ad arrivare ai costi di manutenzione, sono davvero tante le voci che vanno ad incidere negativamente sul bilancio famigliare. A tal proposito interesserà sapere che è possibile in alcuni casi essere esonerati dal pagamento del bollo auto, purché in possesso di determinati requisiti.

Ma non solo, vista l’attuale momento di crisi causato dal Covid, sono in molti ad optare per delle soluzioni che permettono di guidare una nuova vettura, senza pagare né bollo né assicurazione. Ma come è possibile? Ebbene, in tale ambito giunge in nostro aiuto il noleggio a lungo termine. Fino a qualche tempo fa utilizzato solo dalle aziende, ad oggi si rivelano essere una valida soluzione anche per privati e professionisti.

LEGGI ANCHE >>> Lotta all’evasione: entro quanto tempo il Fisco può notificare un accertamento

Non si tratta altro che di un contratto pari almeno a 12 mesi, fino ad un massimo, in genere, di 60 mesi. Bisogna quindi pagare una rata mensile, la quale comprende l’uso della vettura per certo numero di chilometri all’anno, ma anche l’assicurazione, il bollo e i costi di manutenzione. Una volta concluso il contratto, si restituisce l’auto e il gioco è fatto. Un modo facile e veloce per poter guidare una nuova auto, senza dover sostenere cifre da capogiro.