Lockdown e e crisi hanno fatto della città unna delle più colpite per quel che riguarda truffe e raggiri diffusi.

Truffa
Truffa (Adobe)

Il lockdown la gente in strada, le strade deserte e la libertà di agire indisturbati senza essere. Una serie di colpi nella stessa area geografica un filo conduttore che non può essere casuale. Le vittime, inconsapevoli, di un disegno ben orchestrato che ha travolto Potenza e confini. Un disegno preciso messo in atto da abili truffatori pronti a sfruttare l’indecisione e l’ingenuità delle persone in un momento già tanto critico e complesso.

Truffatori che hanno letteralmente travolto l’area geografica in questione, con truffe partite dal web e non solo. Movimenti strani ed inaspettati che hanno riguardato, secondo le denunce arrivate alle forze dell’ordine, settori del tutto opposti tra loro. Dal finanziario alle macchine agricole. Tutto studiato, tutto realizzato senza intoppi nei casi in cui a rimettercene sono stati i cittadini, convinti abilmente a comprare o investire a seconda della tipologia di truffa.

LEGGI ANCHE >>> La truffa che consente di avere gratis Sky e Dazn: carcere a chi ne approfitta

La città della truffa: dal drone al promotore finanziario passando per la macchina agricola

Truffa anziani
Foto: Web

Si va dal promotore finanziario di Avigliano che dopo un annuncio falso di consulenza è riuscito a sfilare ben 650 euro ad una donna per poi sparire. Il motore per macchina agricola messo in vendita a Lauria da un 29 enne che dopo l’inserzione ha sottratto al suo  acquirente la bellezza di ben 1500 euro, ovviamente senza mai recapitare presso il compratore l’oggetto acquistato. Altra storia riguarda la vendita di una marmitta per moto.

250 euro bonificate dal compratore senza mai ricevere però l’oggetto acquistato. A Ruoti invece si è passata alla finta compravendita di uno smartphone con il compratore che ha perso, di fatto, bene 240 euro, sottratti da una carta prepagata.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, truffa ai parlamentari: cosa sta succedendo

Infine Viggianello, dove la messa in vendita di un drone, ha fruttato ben 260 ad un povero abitante del posto truffato con i soldi prelevati, anche un questo caso da una carta prepagata.