Le monete romane sono state ritrovate grazie alla segnalazione di un numismatico inglese che si è accorto che erano state rubate tempo fa in Svizzera

Monete romane
Fonte Facebook – @rae_guida_archeologa

Le monete risalenti all’Impero Romano hanno naturalmente un valore inestimabile, motivo per cui gli appassionati di numismatica fanno carte false per aggiudicarsele. Ed è proprio da un giro di vendite che è stato possibile risalire alle a tre monete romane rubate in Svizzera nel 2012.

Un numismatico londinese ha infatti avvertito le forze d’ordine non appena venuto a conoscenze dell’offerta di una persona che voleva vendere ad un suo collega una moneta d’ora di origine romana. Il venditore ha inoltre riferito di avere anche altri pezzi simili che stando alle indagini poi effettuate facevano parte di un lotto di otto monete della rapina sopracitata. Altre 4 pare siano state recuperate alla fine del 2020.

LEGGI ANCHE >>> Se avete in casa anche solo 3 di queste monete, siete molto fortunati: ecco perché

Quanto valgono le monete romane ritrovate a Barcellona

Gli agenti hanno quindi arrestato due persone di nazionalità algerina residenti a Barcellona. Uno portava le monete e l’altro agiva da interprete in sede di trattativa. In seguito il malvivente ha consegnato anche altre due monete in suo possesso, che teneva presso la sua abitazione.

Una volta recuperate è stato possibile appurare che gli esemplari erano in ottimo stato, motivo per cui avrebbero potuto fruttare cifre piuttosto importanti sul mercato. Il valore approssimativo si aggira infatti sui 30mila, 50mila e 120mila euro. Dunque l’intero lotto sarebbe potuto essere venduto addirittura a 200mila euro. 

LEGGI ANCHE >>> Monete e banconote scompariranno: il destino è già scritto

Non ci sarebbe stato nulla di male se solo le monete antiche non fossero state rubate. Un aspetto che naturalmente cambia completamente lo scenario, trasformando una vendita importante in un vera e propria operazione criminale.