Tra i prodotti di Unicredit S.p.A. di sicuro interesse si annovera la carta di credito Flexia Classic. Ecco cosa ne pensa chi l’ha già scelta.

Unicredit logo
Unicredit (Fonte foto: web)

Unicredit S.p.A. è senz’ombra di dubbio una realtà profondamente radicata e conosciuta del nostro territorio. Tutti quanti, d’altronde, abbiamo sentito prima o poi parlare di questo istituto, in grado di essere competitivo su più fronti e soprattutto di offrire una grande vastità di servizi.

A partire dalla tradizionale apertura di un conto corrente fino ad arrivare all’erogazione di mutui e prestiti ad hoc, infatti, sono davvero tanti i servizi messi a disposizione. Tra questi si annovera anche la carta di credito. Uno strumento che si rivela essere sempre più importante e ricercato, soprattutto in un contesto che vede il governo e gli istituti di credito spingere verso un mondo all’insegna del cashless.

Proprio in tale ambito, pertanto, desta particolare interesse l’offerta di carte di credito di Unicredit. Cerchiamo quindi di capire come funziona la carta di credito Flexia Classic, dando un’occhiata alle opinioni di chi l’ha già usata, in modo tale da poterne scoprire vantaggi e svantaggi.

Carta di credito Unicredit: cos’è, requisiti, come funziona

Come già detto, Unicredit S.p.A. è uno degli istituti di credito più competitivi, in grado di offrire servizi davvero unici nel loro genere. Da sempre sinonimo di affidabilità e alta qualità, anche le carte di credito proposte da questo istituto presentano le stesse caratteristiche.

Emesse dall’omonima realtà societaria, le carte di credito Unicredit Flexia si contraddistinguono per la loro grande flessibilità e versatilità. È possibile, infatti, svolgere varie operazioni, come ad esempio rateizzare singoli pagamenti, effettuare prelievi internazionali e pagamenti online. Per richiedere una delle carte Unicredit, ricordiamo, è necessario aprire o essere comunque titolare di un conto corrente presso la banca in questione. Entrando nei dettagli, inoltre, interesserà sapere che a oggi la carta Flexia risulta disponibile con questi differenti profili:

  • Classic;
  • Giovani;
  • Gold.

Tutte dotate di chip, è possibile utilizzare le carte di credito Unicredit Flexia presso le attività che dispongono di POS abilitati alla lettura contactless delle carte. Una funzionalità indubbiamente importante, che rende ancora più agevole l’utilizzo di questi strumenti di pagamento, dato che non vi è l’obbligo di inserire il PIN per spese fino a 25 euro.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente Fineco Bank, quali sono le opinioni di chi l’ha provato?

Carta Unicredit Flexia Classic: caratteristiche e costi

Ideale per gli acquisti online, la Carta Unicredit Flexia Classic prevede diverse possibilità di rimborso. In particolare è possibile scegliere tra le seguenti soluzioni:

  • A saldo, ovvero in un’unica soluzione il giorno 5 del mese successivo;
  • Revolving, che consiste nella rateizzazione della spesa totale, a cui vengono applicati degli interessi;
  • Rateizzare un singolo pagamento, sempre a fronte del pagamento di un tasso di interesse applicato dall’istituto bancario.

Soffermandosi sui costi della carta di credito Flexia Classic, inoltre, bisogna sapere che può essere richiesta dai correntisti Unicredit, dietro pagamento di un costo di emissione pari a 10 euro. Per quanto concerne il costo annuale, invece, è di 42 euro, con il fido che va da mille a 5000 mila euro, in base al denaro presente sul conto corrente del soggetto interessato.

Carte di credito Unicredit Flexia Giovani e Gold

Oltre alla carta di credito Flexia Classic, Unicredit propone anche altre versioni, con caratteristiche specifiche, rivolte a determinate categorie di clienti. Tra queste si ricordano le carte Flexia:

  • Giovani, rivolta ai clienti con meno di 30 anni. Ha le stesse caratteristiche della versione Classic, ma a costi ridotti. Il canone, infatti, si riduce a 26 euro, mentre il costo di emissione è sempre pari a 10 euro.
  • Gold, anche quest’ultima presenta tutte le caratteristiche della Classic, ma con alcune funzionalità aggiuntive. In particolare presenta un limite di utilizzo fino a 15 mila euro, mentre il canone annuo è di 76 euro. Il costo di emissione è sempre pari a 10 euro, con questa carta che offre coperture speciali, rivolte al mondo dei viaggi. Ne è un chiaro esempio il servizio Travel, attraverso il quale poter prenotare alberghi e viaggi, ma anche polizze assicurative.

Come ottenere questa carta di credito?

Se volete utilizzare una delle carte di credito Unicredit, dovete sapere che è possibile farne richiesta solamente se si è già clienti del noto istituto bancario. In quest’ultimo caso, quindi, la procedura di acquisto differisce se il cliente abbia già aderito al servizio di Banca Multicanale oppure sia nuovo. Nel primo caso non bisogna fare altro che entrare nella propria area riservata e inoltrare la relativa domanda.

Nel secondo caso, invece, bisogna recarsi in filiale, previo appuntamento. La carta viene quindi consegnata tramite corriere entro 15 giorni dalla data di richiesta. Per ogni esigenza, inoltre, è possibile contattare l’istituto al numero verde 800.57.57.57 oppure il Servizio Clienti UniCreditCard al numero 800.078.777.

Per ottenere una carta di credito Unicredit, ricordiamo, bisogna inoltrare alla banca tutta la documentazione necessaria, ovvero:

  • carta d’identità e codice fiscale;
  • documentazione riguardante la propria situazione reddituale, come busta paga in caso di lavoratore dipendente o dichiarazione dei redditi per un lavoratore autonomo. Prima di rilasciare tale strumento di pagamento, infatti, la banca provvede a valutare la capacità di rimborso del soggetto richiedente.

Le opinioni di chi ha provato la carta di credito Unicredit Flexia

Una volta viste le principali caratteristiche delle carte di credito Unicredit Flexia, interesserà sapere i pareri dei clienti che l’hanno già provata. In questo modo sarà possibile ottenere maggiori informazioni in merito e fare la scelta giusta in base alle proprie necessità individuali.

Le recensioni positive della carta di credito Unicredit Flexia

Per quanto riguarda i commenti positivi sulla carta di credito Unicredit Flexia, ricordiamo che uno dei punti di forza è rappresentato dall’affidabilità dello stesso istituto di credito. Unicredit, d’altronde, è uno dei più grandi gruppo bancari e per questo è in grado di offrire dei servizi dagli alti standard qualitativi.

Entrando nei dettagli, tra gli innumerevoli vantaggi offerti da questa carta di credito si annovera la possibilità di poter passare, quando si desidera, da una modalità all’altra di rimborso. Ma non solo, offre la possibilità di compiere varie operazioni, come ad esempio pagamenti presso negozi fisici, ma anche online. Particolarmente apprezzata per via della sua flessibilità, è possibile richiedere la versione della carta in Acido Polilattico ottenuta dal mais.

Quest’ultima si presenta come la soluzione giusta per chi desidera utilizzare una carta di credito, volgendo allo stesso tempo un occhio di riguardo alla salvaguardia dell’ambiente. Da non dimenticare poi la possibilità di usufruire di vari servizi in grado di garantire una maggiore sicurezza. Tra questi l’invio da parte dell’istituto di un sms ogni qualvolta in cui si effettui un pagamento.

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito BCC, le opinioni si dividono: ecco cosa proprio non va

Le recensioni negative della carta di credito Unicredit Flexia

I costi, come è facile notare, non sono particolarmente eccessivi nel caso in cui si opti per un rimborso a saldo. Allo stesso tempo è bene sottolineare che tra le particolarità di questa carta si annovera la possibilità di rateizzare le spese, ritrovandosi in questo caso a pagare una commissione variabile in base all’importo richiesto e al relativo numero di rate. Proprio queste commissioni finiscono spesso per far storcere il naso ai possessori delle carte di credito Unciredit Flexia.

La carta di credito Unicredit Flexia non è esente da altre critiche, come ad esempio quelle riguardanti i requisiti. Si tratta, infatti, di uno strumento messo a disposizione solamente di coloro già titolari di un conto corrente del noto istituto bancario. Proprio per questo motivo non è in grado di attirare l’interesse di possibili nuovi clienti.