Portati via 20 mila euro a una coppia di anziani coniugi di Via Aurelia, a Roma. La Polizia avvisa le famiglie: l’estate è la stagione peggiore.

Truffa anziani
Foto: Web

Hanno fatto credere loro di essere dei tecnici specializzati, ma si trattava in realtà di astuti truffatori. Vili, poiché nel mirino hanno messo delle persone anziane, sulle quali hanno fatto leva sfruttando le credenziali fasulli di esperti di termosifoni. E convincendole, poi, a farsi aprire la cassaforte per pagare “l’intervento” di messa a punto dell’impianto. Una truffa in piena regola, particolarmente riuscita in zona Aurelia, a Roma, dove il mantra ripetuto era sempre lo stesso: “Siamo tecnici incaricati di controllare i caloriferi del vostro appartamento”. Il tranello è stato remunerativo per i truffatori nel momento in cui hanno convinto due anziani coniugi, di 86 e 80 anni, a farsi aprire la loro cassaforte.

Ben 3 mila euro è stato il frutto della rapina. I due coniugi, distratti dai truffatori nelle vesti di tecnici dei termosifoni, sono stati raggirati e convinti ad aprire il contenitore a muro sede di tutti i loro risparmi. Non è chiaro cosa abbiano detto i ladri a marito e moglie: probabilmente hanno spiegato ai due che quella somma serviva a saldare i lavori o cose simili. Fatto sta che da quella cassaforte, oltre ai 3 mila euro in contanti, sono stati prelevati anche due orologi di valore e alcuni gioielli. Non è escluso che abbiano agito con la complicità di un basista.

LEGGI ANCHE >>> Allarme! Stessa truffa in tutta la città: la zona più colpita

Truffa dei falsi tecnici, anziani nel mirino: l’estate è la stagione peggiore

La truffa è stata ben architettata. I ladri si sono presentati adducendo la scusa dei termosifoni e, mentre alcuni di loro si “occupavano” degli impianti, gli altri discutevano con loro circa il compenso per la prestazione. Lo stesso trucco sarebbe stato messo in atto anche in altre abitazioni della zona e, forse, anche in altri quartieri. Si tratterebbe infatti di una vera e propria banda, che opera nella zona di Via Aurelia ed è arrivata di fatto a terrorizzarne gli abitanti. Il bottino complessivo della rapina ai due coniugi, sommando contante e oggetti di valore, è arrivato a quasi 20 mila euro.

LEGGI ANCHE >>> La truffa romantica: così è riuscito a farsi dare 118 mila euro

I malfattori non avrebbero utilizzato violenza. A dar loro manforte, l’età avanzata delle vittime le quali, ingenuamente, hanno creduto di avere di fronte dei veri tecnici. Solo dopo aver conteggiato il reale importo di quanto portato via, hanno realizzato di essere stati truffati, allertando le Forze dell’ordine. I poliziotti hanno subito effettuato un sopralluogo, cercando di individuare le tracce lasciate dai falsi tecnici. Al vaglio anche le immagini delle telecamere di sorveglianza, che avrebbero potuto riprendere gli uomini. Polizia che mette sull’avviso le famiglie con persone anziane, specie nel caso in cui queste persone vivano da sole. Nei mesi estivi, infatti, molte di loro restano sole e le truffe si moltiplicano.