Tra i prodotti di Poste Italiane di sicuro interesse è la carta di credito Più, che prevede particolari vantaggi per i possessori. Ma attenzione ai requisiti da avere per poterla ottenere. I dettagli e che cosa ne pensa chi l’ha scelta. 

poste-italiane, pensioni maggio

Tutti conosciamo i servizi offerti da Poste Italiane, ossia la società che si occupa della gestione del servizio postale in Italia, ed operativa anche nel settore della telefonia mobile, assicurativo e finanziario. Altresì è ben noto che il settore del servizio postale – come anche  quello del trasporto ferroviario – è stato negli anni oggetto di un processo di progressiva liberalizzazione.

Oggi Poste Italiane S.p.A. è un’azienda competitiva su più fronti, che agisce trasversalmente in più settori, offrendo una pluralità di servizi che va oltre il tradizionale servizio postale.

Proprio in quest’ottica va letta l’offerta di carte di credito delle Poste. Oggi, le carte di credito BancoPosta sono delle ottime carte di pagamento ed in grado di fare concorrenza a tante altre carte.

Qui di seguito vogliamo focalizzarci sulla carta BancoPosta Più, cercando di capire cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi. Poi, come sempre, daremo un’occhiata alle opinioni di chi l’ha provata, per capire quali sono i lati positivi e quelli negativa della scelta. Facciamo chiarezza.

Carta di credito BancoPosta Più: di che si tratta?

La carta di credito BancoPosta Più si presenta come un prodotto sicuramente interessante, giacchè assicura al cliente “più credito, più flessibilità, più scelta”: così si legge nel sito web delle Poste.

Al costo di 37 euro di canone annuo, il cliente che sceglie questa carta di pagamento può decidere ogni mese se rimborsare a rate gli acquisti; può contare su un’elevata disponibilità di spesa mensile; e può trasferire liquidità dalla propria carta sul conto corrente BancoPosta.

Ecco perche questa carta conviene: rimborsi e programma ScontiPoste

Non solo: la doppia modalità di pagamento collegata alla Carta di credito BancoPosta Più, aiuta il correntista a scegliere come rimborsare gli acquisti a rate, in 6, 12, 18 o 24 mesi.

Certamente, il meccanismo varia al variare della somma spesa per l’acquisto. In particolare, in virtù dell’opzione rateale, l’interessato potrà anche trasferire liquidità dal fido della carta di credito sul conto BancoPosta, per poi a restituire la somma con rateizzazione.

Inoltre, la carta BancoPosta Più è inclusa nel programma ScontiPoste che permette di ottenere sconti in cashback nei numerosi punti vendita legati all’iniziativa in tutta la penisola. E’ sufficiente infatti usare la carta all’acquisto e gli sconti saranno accreditati direttamente sul conto corrente BancoPosta al raggiungimento del controvalore di un euro.

Dal punto di vista della sicurezza, la carta di credito BancoPosta Più si presenta conforme ai più moderni standard, giacchè il cliente potrà sempre organizzare e gestire i servizi informativi di notifica, tramite gli sms che informeranno ogni volta che sarà utilizzata la carta di credito.

Non è finita qui. La carta Più sfrutta la tecnologia ‘PayPass’, ossia un particolare meccanismo di sicurezza, che consente di pagare senza rischi e in rapidità. In particolare, per le somme fino a 25 euro, sarà sufficiente spostare la carta verso il lettore POS (contactless), senza bisogno di digitare il PIN.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente Banca Mediolanum, come funziona e i pareri dei clienti

Come ottenere la carta di credito Più? Ecco la procedura

A questo punto, c’è chi potrebbe domandarsi come avere accesso alla carta di credito Più di Poste Italiane. Ebbene, l’interessato è posto di fronte a due alternative diverse. Eccole di seguito:

  • è possibile farne richiesta via internet, attraverso il sito ufficiale di Poste Italiane, ossia dopo aver compiuto la registrazione;
  • altrimenti, vale il metodo tradizionale, che prevede di andare in un ufficio postale locale.                                                                                                                                Vi sono regole o requisiti ben precisi per i titolari di un conto che andranno a richiedere la carta di credito ‘Più’. Ecco quali sono:
  • età anagrafica non al di sopra dei 72 anni;
  • poter comprovare il reddito da lavoro dipendente o autonomo o da pensione;
  • i cittadini stranieri che arrivano da uno Stato non appartenente all’Unione Europea, dovranno avere almeno 3 anni di anzianità di residenza;

Attenzione anche ai documenti da possedere ed esibire all’occorrenza: documento d’identità valido; busta paga; tessera sanitaria; codice fiscale. Per i cittadini non dell’area UE, sarà necessario altresì essere muniti di permesso di soggiorno.

Per ragioni di sicurezza, la carta di credito BancoPosta Più è inviata non attivata. Al fine di attivarla, l’interessato può telefonare al numero gratuito 800.216.740 dall’Italia e il numero +3902.48.24.44.48 dall’estero.

Rateizzazione acquisti: ecco come funziona

Avvalersi della carta di credito BancoPosta Più permette di sfruttare l’opzione rateale: per questa via, sarà possibile pagare la prima rata dal giorno 12 del secondo mese successivo all’acquisto. Ciò significa che se una persona compra un bene a maggio, inizierà a pagarlo a partire dal 12 luglio.

Altro particolare importante è che il costo al mese delle proprie rate permane invariato, fino alla data del rimborso. Inoltre, chi vorrà potrà controllare in qualsiasi luogo o momento quella che è la situazione attuale, dando un’occhiata all’estratto conto. Nel caso, potrebbe essere utile consultare l‘area clienti per trovare le risposte ad ogni possibile dubbio o incertezza: all’interno sarà possibile consultare la disponibilità della carta; attivare o modificare i servizi SMS e visualizzare la lista delle operazioni

Chi possiede una carta di credito ‘Più’ di Poste Italiane deve altresì ricordare che può attivare i servizi sms, ma anche il servizio Mastercard SecureCode e domandare i bonifici in conto. E tutto ciò comodamente con il proprio dispositivo (pc, tablet o smartphone).

Pacchetto assicurativo, furto e smarrimento carta di credito

Per quanto riguarda la tutela assicurativa prevista con la carta di credito BancoPosta Più di Poste Italiane, è da rimarcare che, con la cessazione della polizza collettiva tra Compass Banca S.p.A. e l’Assicuratore con efficacia dal primo novembre 2019, la copertura assicurativa prevista nella carta permane disponibile esclusivamente per gli acquisti di beni e le transazioni compiuti con la carta stessa fino al 31 ottobre 2019. E ciò per un periodo legato alla durata di ogni singola garanzia del pacchetto assicurativo della carta.

Inoltre, in caso di caso di furto o smarrimento, il possessore può rapidamente bloccare la carta di credito BancoPosta Più telefonando al numero 800.822.056 dall’Italia e al numero +39.02.608.43768 dall’estero.