Una Green Pass tutta italiana, ecco di cosa potremo avvalerci a breve, per viaggiare tra le regioni del nostro Paese.

Un’idea su scala mondiale, che ora si restringe anche ai vari Paesi. L’Italia ad esempio, sta pensando alla tranquillità di chi viaggia per le vacanze, anche su territorio nazionale. Se infatti, per poter viaggiare avremo bisogno della Green Pass, ce ne sarà anche una ad hoc per chi resta nel Paese.

Infatti, tra pochi giorni sarà ufficiale l’arrivo di un National Green Pass italiano che andrà a sostituire l’ordinanza di Speranza, di quarantena obbligatoria per chiunque entri in territorio nazionale. Capiamo meglio come funzionerà la nuova carta d’ingresso.

Leggi anche>>> Bonus vacanze, ultima idea: spenderlo anche nelle agenzie di viaggio

National Green Pass: come lo useremo

A metà giugno uscirebbe la Green Pass europea, ma il Governo vuole anticipare i tempi per quella italiana, con l’obiettivo di far rialzare l’economia, grazie al settore turistico. Un pass su scala nazionale, è stato annunciato in prima persona dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi, che vuole regole più semplici sia per i turisti che arrivano dall’estero che per le famiglie che ancora sono titubanti nel prenotare vacanze in Italia, vista l’insicurezza sul futuro.

Sarebbe un peccato tra l’altro, farsi prendere dal panico e non prenotare un viaggio quando magari si ha ancora la disponibilità di un bonus vacanze da sfruttare, ma per cui c’è ancora poco tempo. Basterà quindi il certificato cartaceo o digitale con i requisiti per viaggiare per farlo tra regioni gialle, mentre per chi volesse farlo da e per regioni arancioni o rosse, è necessario il certificato di guarigione da Covid, vaccino o tampone negativo di massimo 48 ore prima della partenza. La data di uscita del Pass, è il 16 maggio.

Leggi anche>>> Bonus vacanze: quali sono le strutture in cui lo possiamo utilizzare

Oltre alle notizie sui Pass per facilitare gli spostamenti, si susseguono le indiscrezioni sul tanto odiato coprifuoco, che potrebbe essere spostato alle 23 per poi sparire gradualmente, se non essere direttamente abolito a breve. “A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nell’attesa, il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore già a partire dalla seconda metà di maggio”, ha affermato Draghi.