Una delle più importanti misure adottata del precedente Governo. Un superbonus per rifare casa. Occhio però ai furbetti.

Superbonus
Superbonus (Adobe)

Una delle misure più acclamate tra quelle messe in campo dal precedente Governo, presieduto da Giuseppe Conte. La possibilità di rifare casa, secondo i criteri dell’ecosostenibilità, la possibilità di ricevere un finanziamento totale, che copra ogni sorta di aspetto legato alla ristrutturazione della propria abitazione dallo Stato. Chiaramente, una misura del genere fa gola a molti, e non poco. Ecco quindi che i furbetti entrano in azione.

L’Agenzia delle entrate si è messa al lavoro per stanare quanti hanno, di fatto, barato per accedere al succoso bonus. Lo Stato, fa sapere, attraverso l’azione della sua agenzia preposta, che non saranno tollerate sviste e quant’altro, ogni azione atta a barare rispetto ai requisiti fondamentali richiesti per ottenere il superbonus, sarà perseguita e sanzionata a norma di legge. Niente spazio, quindi per chi ha intenzione di approfittare della misura.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus Cashback: ecco la nuova classifica con più di 300 transazioni

Superbonus 110% via ai controlli: l’Agenzia delle entrate fa sul serio

soldi

Tanti, forse davvero troppi i soldi potenzialmente in circolo per questa misura, che, come detto fa gola a troppi. La ristrutturazione di casa interamente finanziata, con la cura in particolare di quei criteri di ecosostenibilità che porteranno vantaggi al proprietario dell’immobile anche in futuro. Una vera e propria manna dal cielo, insomma, per chi possiede i requisiti necessari però. Per tutti gli altri scatteranno i controlli dell’Agenzia delle entrate.

Tutto sarà diverso, ad esempio anche nei condomini, con la certezza dovuta, nel caso in cui si richieda il Superbonus della proprietà di tutte le quote presenti negli immobili protagonisti della misura. Una svolta epocale, insomma, per la quale bisognerebbe prima di tutto informarsi per bene, prima di fare eventualmente domanda di adesione.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110%: la proroga potrebbe arrivare, ma non con il Recovery

Una misura rivoluzionaria, insomma, che con molta probabilità stravolgerà il concetto di ristrutturazione, portandolo ad una dimensione molto più europea con un occhio di riguardo all’ecososteniblità. Il bonus entra insomma nella mente e negli occhi degli italiani, che in parte vorrebbero approfittarne, non conscendo però, a volte, i rischi ad esso connessi.