Anche per il mese di maggio saranno in molti a ricevere i pagamenti di varie misure, come ad esempio le pensioni e il reddito di cittadinanza. Entriamo nei dettagli e vediamo le date da segnare.

Soldi fondo perduto
Foto: Web

Il 2020 ha visto cambiare le nostre vite a causa dell’impatto del Covid, che continua, purtroppo, ad avere delle ripercussioni negative sia dal punto di vista delle relazioni sociali che economiche. Molti imprenditori, purtroppo, hanno dovuto abbassare le saracinesche delle proprie attività, costringendo molte famiglie a dover fare i conti con una difficile gestione finanziaria. Un contesto particolarmente complicato, che ha visto registrare, non a caso, un netto aumento delle richieste del reddito di cittadinanza.

Una misura che il governo guidato da Draghi ha di recente deciso di rifinanziare, grazie al Decreto Sostegni, per un valore pari a 1 miliardo di euro. A tale forma di sussidio, inoltre, si affiancano altre indennità, già esistenti, come ad esempio la Naspi e le pensioni. Tutte misure che verranno erogate dall’Inps anche nel corso del mese di maggio 2021. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare.

LEGGI ANCHE >>> Viaggia con la Ferrari: in tasca il Reddito di Cittadinanza

Dal reddito di cittadinanza alle pensioni, occhio ai pagamenti di maggio: il calendario

Soldi, poste
Soldi (Fonte foto: Pixabay)

Entro la fine di maggio saranno molti i cittadini che si vedranno accreditare sul proprio conto i pagamenti INPS spettanti per il mese in corso. A partire dal reddito di cittadinanza, fino ad arrivare alle pensioni, in effetti, sono davvero tanti i pagamenti in arrivo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo qual è il calendario previsto e le date da dover segnare. Tra queste si annoverano:

  • Bonus NASPI. I primi pagamenti di questa indennità dovrebbero arrivare tra il 7 e il 10 del mese, con le operazioni che si dovrebbero concludere entro la metà di maggio.
  • Carta acquisti. Entro la metà del mese verrà effettuata la ricarica della social card. Quest’ultima, ricordiamo, si presenta come una forma di aiuto alle persone economicamente svantaggiate e prevede l’erogazione di una ricarica bimestrale di 80 euro, pari quindi a 40 euro al mese.
  • Reddito e pensione di cittadinanza. Le ricariche per i nuovi beneficiari partiranno dal 15 maggio, mentre coloro che già lo percepivano dovranno attendere la data del 27 maggio.
  • Reddito di emergenza. Sempre verso il 15 maggio l’Inps erogherà i pagamenti per il reddito di emergenza.
  • Pensioni. Molto probabilmente verso fine maggio si assisterà all’anticipazione dei pagamenti delle pensioni del mese di giugno, così come avvenuto fino al mese scorso. Al momento, comunque, non sono arrivate conferme e non resta quindi che attendere eventuali comunicazioni in merito.

LEGGI ANCHE >>> Bonifico, attenti all’importo: ecco quando scattano i controlli del Fisco

A questo punto abbiamo visto le date dei pagamenti Inps di maggio. Non resta quindi che segnarle sul calendario e accertarsi che non si verificano dei ritardi.