La Questura di Milano ha scoperto un sito truffa che vendeva calzature di un certo spessore a prezzi “stracciati”. Tre persone indagate, ma nel frattempo è bene capire come agiscono questi criminali

Truffa
Fonte Pixabay

Le truffe possono avvenire in infiniti modi. Purtroppo il risultato è che qualcuno che ci casca in qualche modo c’è sempre. Uno degli ultimi casi in tal senso è quello del sito di scarpe di lusso contraffatte Yourun su cui sta investigando la Questura di Milano.

Tre persone sono indagate e una è stata sottoposta a custodia cautelare, una ai domiciliari e l’altra all’obbligo di firma. Un giro che ha fruttato nel tempo circa 300.000 euro. A far scattare le indagini da parte della Polizia è stata la denuncia di una ragazza avvenuta a gennaio, la quale aveva maturato dei movimenti sospetti sulla propria carta di credito. 

LEGGI ANCHE >>> Buono Ikea: con un click vi svuotano il conto, attenzione alla truffa

Truffa scarpe contraffatte: come riconoscerle ed evitarle con pochi accorgimenti

In pratica le tre menti diaboliche che si erano divise i compiti (c’era chi si occupava dei clienti e chi la parte tecnica) compravano scarpe taroccate da rivenditori cinesi per 70-100 dollari e le rivendevano spacciandole per originali a 250-300 euro. Una tecnica che con compratori non proprio esperti può fare abbastanza presa.

Il resto lo hanno fatto le recensioni positive create ad hoc che oscuravano in gran parte quelle negative (e veritiere) che accusavano il sito di truffa. Il passo successivo era lo smistamento del denaro su un conto tedesco oppure la trasformazione in criptovalute in modo che l’identificazione risultava più difficile.

Ad ogni modo a prescindere dai piani diabolici di questi malviventi se si agisce con criterio e sagacia si può evitare di essere vittime di questi spiacevoli raggiri. Il phishing è spesso l’arma più utilizzata. Quindi attenzioni ad sms ed email da parte di sedicenti brand importanti. Controllare URL e se il sito utilizza l’HTTPS che essendo criptato è più sicuro ed affidabile.

LEGGI ANCHE >>> La truffa che spaventa i contribuenti: l’Inps avverte tutti

Il prezzo è un altro fattore che dovrebbe indurre le persone a riflettere. Se il valore di mercato delle scarpe è ad esempio di 400 euro, un sito che le vende a 250 euro potrebbe sicuramente avere qualcosa da nascondere.

Altro particolare importante riguarda il pagamento. Un negozio online con sede in Italia per quale motivo chiede un bonifico su un conto corrente tedesco? Se alla smania di acquistare si sostituisce la lungimiranza questi hacker si possono mettere K.O più facilmente di quanto si possa pensare.