Attenzione alle bollette e quindi ai consumi. Occhio vigile sulla spesa e persino sul bucato. Le soluzioni ci sono: il risparmio è a portata di mano.

Difficoltà economiche: ci pensano le Regioni, con bonus fino a 1000 euro
1000 euro (Fonte foto: web)

Parola d’ordine: risparmio. Un mantra più che una regola, specie in questo momento. Tenere da parte i propri soldi è sinonimo di prudenza e lungimiranza, soprattutto in un periodo in cui le difficoltà economiche non si contano più. L’esigenza del risparmio, in sostanza, è diventato un imperativo, peraltro da bilanciare con la necessità di non far stagnare il proprio denaro sul conto corrente, strada da non percorrere se non si vuole incorrere in pericoli di tassazione e prelievo forzoso.

In questo contesto, il risparmio sulle bollette diventa una prerogativa essenziale. Da una parte perché il consumo delle utenze è all’ordine del giorno e un po’ di sagacia sul contenimento dell’utilizzo è il primo passo per tenersi al minimo con le spese. E un po’ anche perché il ventaglio di offerte ci consente di valutare al meglio quale strada intraprendere per garantirci luce, gas e acqua dentro casa. La questione tariffaria è senz’altro primaria e si affianca al discernimento domestico, utile per capire quando e come centellinare i consumi.

LEGGI ANCHE >>> Di cosa abbiamo bisogno per viaggiare all’estero la prossima estate

Per un risparmio di mille euro al mese, la pietra d’angolo è proprio l’abbattimento degli sprechi. Azioni quotidiane, pratiche e intelligenti, possono consentirci di restare entro certi limiti, senza cedere alle lusinghe delle comodità in modo esagerato. Stare attenti a non lasciare luci e televisori accesi troppo a lungo, a chiudere l’acqua se non la stiamo utilizzando: accorgimenti semplici ma che a fine mese possono fare tutta la differenza del mondo. Detto questo, la presenza in casa di elettrodomestici con classe energetica efficiente è senza dubbio un vantaggio. Ma anche l’utilizzo di panni in microfibra per le pulizie, ad esempio, può contribuire a ridurre l’uso di detersivi.

Risparmio, il trucco geniale per tenersi 1.000 euro da parte: occhio a consumi e utenze

Le occasioni di risparmio sono infinite: dall’utilizzo di mezzi come la bicicletta per spostamenti brevi all’acquisto di marche meno conosciute (ma non per questo meno buone) durante la spesa al supermercato. Anche la scelta di un determinato quantitativo (per esempio di frutta e verdura) può fare la differenza: mai eccedere ma acquistare sempre in base al fabbisogno.

LEGGI ANCHE >>> Rimborsi, l’Agenzia delle Entrate prepara il piano per lavoratori e famiglie

Anche la raccolta differenziata, da tenere in considerazione anche quando acquistiamo un abito, è sinonimo di risparmio. Sommando tutto, l’abbattimento delle uscite a fine mese può essere ingente. Anche di 1.000 euro al mese. Praticamente uno stipendio. Per le utenze è bene ricordarsi di fare le scelte giuste. Altrimenti non ci vorrà niente a buttare alle ortiche tutte le strategie.