Importanti novità in arrivo per quanto riguarda il pagamento del bollo e della polizza RC Auto. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Bollo auto
car model,calculator and coins on white table

Gli ultimi mesi sono stati segnati dall’impatto del Covid che continua ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze sia dal punto di vista sociale che economico. Molte, infatti, sono le persone alle prese con una grave crisi finanziaria e, se tutto questo non bastasse, sono tante le spese con cui dover fare continuamente i conti. Ne sono un esempio quelle da dover affrontare nel caso in cui si possieda un’automobile.

A partire dal bollo auto, passando per l’assicurazione, fino ad arrivare al carburante e alla manutenzione, infatti, sono tante le voci che vanno ad incidere negativamente sul bilancio famigliare. A tal proposito interesserà sapere che è possibile in alcuni casi essere esonerati dal pagamento della tassa automobilistica, così come risparmiare un bel po’ di soldi sul pagamento dell’assicurazione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di emergenza, dubbi sui pagamenti: l’Inps fa chiarezza

Bollo e RC Auto, occhio alle novità: chi non deve pagare e come risparmiare

Rc Auto
Foto di Arek Socha da Pixabay

Meglio noto come tassa automobilistica, il bollo auto deve essere pagato da tutti coloro in possesso di un veicolo. In tal senso risulterà utile sapere che vi sono alcuni casi in cui, in realtà, è possibile evitare di pagare tale tassa, purché in possesso di determinati requisiti. A tal fine ricordiamo che sono esonerati dal pagamento del bollo auto i cittadini invalidi ai sensi della legge 104 e le persone diversamente abili. Ma non solo, nel 2021 potranno evitare di pagare anche le persone che hanno acquistato un veicolo ecologico.

Hanno diritto all’esonero anche coloro che abbiano immatricolato una vettura elettrica tra il 2019 ed i 2021. Ma non solo, gli automobilisti che hanno acquistato un veicolo ecologico possono richiedere uno sconto sulla polizza Rc auto. A proposito di quest’ultima, l’importo risulterà diverso a secondo del proprio tipo di vettura e della proposta della compagnia assicuratrice di riferimento.

LEGGI ANCHE >>> Inps, in arrivo contributi per soggiorni estivi: cosa c’è da sapere

In alcuni casi, inoltre, è possibile beneficiare della Rc Auto collettiva. Come è facilmente intuibile dal nome, si tratta di una misura che permette ad un gruppo di automobilisti di unirsi, riuscendo in questo modo ad ottenere un prezzo più vantaggioso. Molte volte sono le stesse compagnie a proporre questo tipo di formula, altre, invece, sono le associazioni di consumatori a stipulare accordi ad hoc. Non vi resta quindi che rivolgervi alle compagnie di assicurazioni e trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze.