Iniziativa di grande successo negli Stati Uniti, la consegna di generi alimentari nei garage arriverà presto anche in Europa. E Amazon vola…

Amazon
Foto: Web

L’Europa pronta a importare il modello Usa. Di mezzo, stavolta, c’è un’opzione concessa da Amazon che, negli States, viaggia a ritmi elevati sulla consegna della spesa a domicilio. Per la precisione all’interno dei garage, altro progetto pensato dalla creatura di Jeff Bezos per sostenere la popolazione nel difficile momento pandemico. In sostanza, Amazon si starebbe preparando a implementare il servizio di consegna, attivando la consegna di generi alimentari direttamente nei garage privati, iniziativa di grandissimo successo negli Usa. Cinquemila le città che hanno già adottato il Key by Amazon Garage Grocery Delivery. Inizialmente erano solo cinque.

Un piano pensato potenzialmente per tutti ma che richiederà un requisito fondamentale: ogni cliente, infatti, dovrà disporre di un apriporta abilitato il MyQ Smart, grazie al quale accedere alla piattaforma di prenotazione. In sostanza, sarà possibile farsi arrivare la spesa direttamente nel garage, senza recarsi per forza al supermercato. Una possibilità importante laddove il rischio di contagio da Covid-19 è più elevato. Da considerare anche l’opportunità di monitorare la consegna tramite una videocamera domestica.

LEGGI ANCHE >>> Comprare a rate su Amazon è possibile: tutto quello che c’è da sapere

L’ultima pensata di Amazon: la spesa anti-contagio

Al momento non ci sono date certe ma appare sicuro che il nuovo servizio di Amazon arriverà presto anche nel Vecchio Continente. L’iniziativa richiederà comunque un’abilitazione ai servizi dell’e-commerce ma, oltre a questo, non verranno richiesti requisiti trascendentali. Ancora una volta, l’obiettivo è arrivare al maggior numero di persone possibile, facilitando la vita a chi se l’è vista complicare (e non poco) dall’emergenza sanitaria. In alcune località, infatti, anche il semplice recarsi al supermercato per la spesa settimanale può rappresentare un rischio serio di contagio.

LEGGI ANCHE >>> Mondiali 2022 a Rai e Amazon: le cifre

Amazon interviene in questo senso. Del resto, il colosso di Bezos (di recente nuovamente al primo posto nella classifica dei più ricchi del mondo) ha notevolmente implementato negli ultimi mesi il proprio sistema logistico. La mission è fornire ulteriore e personale e nuovi mezzi per rendere le consegne sempre più veloci. E questo è valido in numerosi Paesi, specie negli Stati Uniti, dove sono attivi molti servizi che arriveranno al di qua dell’Atlantico nei prossimi mesi. Il primo dovrebbe essere proprio quello della spesa nei garage. Un nuovo scatto di Amazon per il welfare mondiale.