Il futuro investe anche la Rca. L’assicurazione auto, tormento di milioni di italiani potrebbe di colpo cambiare volto.

Assicurazione
Assicurazione

L’assicurazione auto è uno dei tormenti annuali per milioni di italiani, molte centinaia di euro per proteggere la propria auto da incidenti, furti e quant’altro. Ogni anno la ricerca della migliore polizza da scegliere per la propria auto diventa snervante e spesso stancante, soluzioni all’orizzonte sembra non essercene, anche se, una novità potrebbe presto rivoluzionare l’intero settore. Parliamo di una idea innovativa che potrebbe semplificare le cose.

La soluzione al problema iniziale sembra essere davvero semplice, almeno su carta. Parliamo di una stipula che da individuale diviene di gruppo. I vantaggi che si potrebbero avere assicurandosi insieme ad altre persone con la stessa compagnia, sarebbero enormi. L’Rca, diverrebbe, nella sua trasformazione in valore pecuniario, molto più conveniente, proprio in funzione della formula che si è scelti di adottare. Il gruppo piuttosto che il singolo.

LEGGI ANCHE >>> Cosa succede in caso di incidente se non si ha l’assicurazione

Rivoluzione Rca: le compagnie di assicurazione premono per questa soluzione

Al centro della dinamica deve in ogni caso comparire una associazione dei consumatori che in qualche modo dimostrerebbe l’integrità dei singoli partecipanti all’azione. L’azione, chiaramente ha libera adesione e si tramuta in candidatura che dovrebbe poi essere in ogni modo accettata. Questo darebbe l’opportunità ai gruppi creatisi, di andare a trattare in maniera completamente diversa con la compagnia assicurativa in questione.

Strappare, quindi, accordi più vantaggiosi, agire per categoria, in un certo senso, ed ascoltare le proposte della compagnia assicurativa che si troverà molte più persone come clienti. La compagnia potrebbe in ogni caso richiedere l’installazione della scatola nera per monitorare l’atteggiamento alla guida del proprio cliente.

LEGGI ANCHE >>> Affitto o proprietà, l’assicurazione resta un mantra: lo dice il sondaggio

In ogni caso, per appurare la solidità della compagnia assicurativa che si sta scegliendo, è sempre consigliabile chiedere o cercare informazioni in merito. Attraverso i portali dell’Ivass e dell’Ania (Associazione nazionale imprese assicuratrici) si può avere un quadro più dettagliato dell’intero comparto e scegliere, quindi, la compagnia più congeniale alle nostre richieste e aspettativa.