“Servizio temporaneamente sospeso”. Può accadere su WhatsApp? Sì e per una serie piuttosto lunga di ragioni. Ecco come risolvere il problema.

WhatsApp truffa
Foto: Web

Potrebbe essere un buon esperimento sociale: un bel giorno, di punto in bianco, sospendere improvvisamente WhatsApp. Nessuna spiegazione, solo il servizio sospeso e tanti interrogativi per raccapezzarsi sulle ragioni che potrebbero aver provocato il blocco. Ma non è solo questo: cosa accadrebbe se, per motivi ignoti, dovessimo rinunciare alla principale app di messaggistica istantanea? Verrebbe meno una colonna portante ella nostra quotidianità, inutile negarlo. La rapidità e l’efficienza di WhatsApp nello scambiare informazioni, immagini, video e quant’altro è ormai parte integrante del nostro vivere.

Forse per questo è meglio avvertire preventivamente. WhatsApp potrebbe incorrere in una sospensione del servizio e sarebbe la stessa app ad avvisare l’utente. Un semplice messaggio portatore di una problematica più grande di quanto non si pensi: “Servizio temporaneamente sospeso”. Niente di trascendentale lì per lì. Diverso il discorso se il disservizio dovesse proseguire nel tempo. E anche questo potrebbe accadere, perché ritrovarsi questo messaggio significherebbe quasi certamente incorrere in uno stop prolungato.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, attenzione: non tutto quello che facciamo è legale

WhatsApp, gli antidoti al messaggio che non vorremmo mai ricevere

Possiamo comunque stare tranquilli. Come ogni problema, infatti, anche questo ha la sua soluzione. Detto questo, è bene sapere che a partire dal 15 maggio si potrebbe incorrere in questo inconveniente, visto che scatteranno le nuove regole per la privacy le quali, inevitabilmente, qualche novità la porteranno. Ma è un discorso che va avanti da mesi e al quale dovremmo essere in qualche modo preparati. Qualora non si assolva all’aggiornamento, tuttavia, WhatsApp potrebbe rallentare sensibilmente. Inizialmente per 120 giorni, per poi interrompersi del tutto trascorso tale limite.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, nuove assunzioni alle porte: le offerte lavorative di maggio 2021

In questo caso, ci si potrà fare relativamente poco: servirà l’aggiornamento. In altri casi, tuttavia, il problema potrebbe presentarsi per altre ragioni. Il “temporaneamente sospeso” potrebbe essere superato in semplici mosse, a patto di non farsi cogliere dal panico. Può accadere per versioni non supportate o perché si sta usando un’altra app, molto simile. I passi per risolvere l’inghippo, però, sono pochi e semplici: basterà scaricare la versione ufficiale dell’app oppure semplicemente eseguire il backup. Niente di che, ma è bene saperlo.