In caso di cambio di residenza può capitare che eventuali multe possano arrivare al vecchio indirizzo. È valida la notifica? Vediamo le varie casistiche 

Multa casella postale
Fonte Pixabay

Cambiare indirizzo di residenza è una pratica piuttosto comune e che rispetto al passato capita anche con maggiore frequenza. Può capitare però che alcune comunicazioni per un breve periodo possano esserci recapitate al vecchio indirizzo. 

Un caso piuttosto particolare sotto questo punto di vista è quello riguardante le multe per infrazioni stradali. Chi formalizzato ufficialmente il cambio di residenza non ha nessun problema, visto che l’aggiornamento dei dati anagrafici nel pubblico registro automobilistico avviene in automatico ed è di competenza comunale. In caso di problematica il cittadino può stare più che sereno: non deve essere lui a rispondere delle negligenze delle amministrazioni.

LEGGI ANCHE >>> Fino a 50 mila euro di multa se effettui questo pagamento: attenzione

Multe recapitate al vecchio indirizzo di residenza: quando e perché la notifica ha validità

Diverso è il quadro quando non si sono espletate le pratiche necessarie a rendere nota la nuova dimora (prassi obbligatoria per legge). In circostanze del genere le lettere e le comunicazioni continueranno ad arrivare all’indirizzo che risulta all’anagrafe comunale e al Pra. Solitamente il postino le restituisce al mittente con la dicitura “trasferito”.

A differenza di altri casi non vengono applicate le norme sull’assenza momentanea (ovvero l’invio di una seconda raccomandata informativa) e quindi viene considerata valida la notifica avvenuta al vecchio indirizzo, così come affermato di recente dalla Corte di Cassazione.

LEGGI ANCHE >>> Stangata da 5 mila euro: quando il pagamento costa una multa

Chi è in regola deve invece ricevere la notifica entro 90 giorni a partire dalla data di accertamento del cambio di residenza, che è sicuramente successiva a quella del rilevamento dell’infrazione commessa. Questo avviene proprio perché sono necessarie maggiori ricerche per identificare il nuovo indirizzo della persona a cui deve essere recapitata la contravvenzione.