La vicenda ha avuto luogo lo scorso sabato, ad un incrocio il terribile episodio che ha sconvolto la giornalista e suo marito.

Cesara Buonamici
Cesara Buonamici (GettyImages)

Un tranquillo sabato sera si è trasformato in un terribile incubo. Un incrocio, vicino Firenze, una serata tranquilla. In auto, Cesara Buonamici, nota giornalista tv e suo marito, il medico Joshua Kalman. L’automobile è ferma, e tutto sembrava essere tranquillo, quando due uomini si avvicinano all’auto con fare minaccioso. I due, dopo essersi avvicinati in maniera non del tutto pacifica all’auto provano ad aprirla, venendo quindi faccia a faccia con la coppia.

Località Pozzolatico, i due malviventi aprono le portiere dell’auto sulla quale viaggiano Cesara Buonamici e suo marito Joshua Kalman. Un incrocio, il contesto della terribile vicenda. I due si avvicinano a volto coperto e si dirigono prontamente ai polsi della giornalista e di suo marito. Obiettivo, gli orologi Rolex indossati dai due. I malviventi, hanno inoltre minacciato di estrarre le armi in caso di necessità.

LEGGI ANCHE >>> La truffa della frutta: ecco come rapinava anziani nel milanese

La nota giornalista vive una esperienza terrificante: l’accento dei malviventi forse li ha traditi

Cesara Buonamici e suo marito, nonostante la grande paura non hanno riportato ferite. Soltanto la grande paura per l’inaudita violenza che ha caratterizzato la rapina subita. La polizia, arrivata subito sul posto, ha da subito iniziato le prime verifiche del caso. I due uomini, protagonisti della rapina, per i quali, secondo le prime testimonianze è stato riscontrato un marcato accento napoletano, potrebbero far parte di una banda ben organizzata.

I malviventi in questione, con molta probabilità erano specializzati in furti di orologi di lusso. Sono andati spediti verso il loro obiettivo senza mai tradirsi e senza mai provare a cambiare intenzioni. In Toscana, questo tipo di furto non è del tutto sconosciuto ai cittadini.

LEGGI ANCHE >>> Furto auto, ecco quando bisogna fare davvero attenzione

Un sabato sera non proprio da ricordare, insomma, per la giornalista originaria di Fiesole e suo marito. La tremenda vicenda, ha, di fatto, colpito molto la coppia, per la sfrontata vicenda della quale sono rimasti vittime. Una giornata assolutamente da dimenticare.