Home Attualità Per colpa di qualcuno, il Cashback non lo fa più nessuno
Ti diranno che il Pos è guasto: la scusa per cashback e Lotteria scontrini
Pagamento Pos (Fonte foto: web)

Per colpa di qualcuno, il Cashback non lo fa più nessuno

Il programma lanciato dal precedente Governo potrebbe presto chiudere i battenti. La realtà non segue le previsioni.

Ti diranno che il Pos è guasto: la scusa per cashback e Lotteria scontrini
Pagamento Pos (Fonte foto: web)

Il programma Cashback, l’iniziativa promossa dal precedente Governo per favorire l’utilizzo delle carte di credito e bancomat rispetto al contante, evitando quindi di incentivare l’evasione fiscale, avrebbe esaurito la sua iniziale spinta propulsiva. La promessa del ritorno al mittente di una quota del denaro speso, la possibilità di intascare un ulteriore bonus in base al  numero di operazioni effettuate, non ha prodotto i risultati che si sperava di ottenere.

Quello che avrebbe in qualche modo rallentato la corsa alla spesa nei negozi per far crescere il numero di operazioni effettuate ed arrivare quindi alla riscossione della tanto sospirata somma, sta proprio nell’impossibilità ad esempio di fare acquisti on line ed usufruire lo stesso del Cashback. Nei negozi, i prodotti sono in linea di massima più cari e quindi, alla lunga, risulta essere molto più dispendioso spendere solo ed esclusivamente. li.

LEGGI ANCHE >>> Classifica Super Bonus Cashback del 23/04: a che punto siamo

Il Cashback non ha convinto: a luglio l’iniziativa potrebbe subite un brusco stop

In Parlamento si è chiesto spesso di interrompere l’iniziativa e di destinare i soldi stanziati per altri tipi di politiche o interventi. Il programma, stando alle ultime disposizioni dell’esecutivo non dovrebbe interrompersi dal prossimo primo di luglio, ma andare avanti fino al 2022. Ma non è escluso che in corso d’opera potrebbe arrivare un qualche tipo di ripensamento tale da mandare all’aria ogni programma, rispetto all’iniziativa lanciata.

Non si può dire che non si siano verificate delle problematiche nel corso del periodo di lancio dell’iniziativa. Il proliferare di atteggiamenti atti ad alterare con fare furbesco il numero delle operazioni effettuate, è forse la cosa maggiormente raccontata  dai media in merito.

LEGGI ANCHE >>> Cashback e Superbonus avrebbero ancora vita breve: come mai

Ad oggi non è ancora chiaro cosa sarà del Cashback ed in che modo si svilupperà questo tipo di iniziativa in futuro. Resterà di certo il ricordo di una operazioe che ha destato curiosità ed anche una ventata di novità, rispetto alla dinamiche classiche, legate agli acquisti nel nostro paese.