Una nuova operazione commerciale da parte dell’rapper, marito di Chiara Ferragni. Una linea di smalti personalizzata.

“Noon by Fedez” è la nuova linea di smalti lanciati dal Rapper Fedez. Prodotti in collaborazione con l’azienda Layla Cosmetics, il lancio dell’operazione ha subito mandato in tilt il sito preposto per l’acquisto dei nuovi prodotti. Ogni singolo smalto, avrà un costo di 17,75 euro, mentre il kit completo costerà 68,60 euro. Smalto semipermanente dalla durata di quattro settimana, con pennello comodo ed esclusivo. Ottimo, bene, bis.

Al di la dell’operazione commerciale, lecita, sfrontata, ma indubbiamente comprensibile, la vicenda pone una serie di riflessioni che non sarebbe giusto mettere da parte. Parliamo di smalti, dal costo singolo di quasi 18 euro, ed in un sito, utilizzato per la loro vendita andato in tilt dopo pochi minuti dal lancio. E’ bastato un video di pochi minuti sui social per far andare letteralmente in frantumi l’attività del sito web, travolto dalle eccessive utenze.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza a ricchi e camorristi: scoperchiato il Vaso di Pandora

L’Italia chiede il reddito di cittadinanza: ma poi quali sono le priorità

Ciò che fa riflettere, e che rappresenta un fattore non di certo secondario è il seguito quasi incomprensibile che certe operazioni commerciali lasciano dietro di se. Ogni giorno ci confrontiamo con un paese a pezzi, un paese che reclama attenzione, sussidi, redditi di cittadinanza, bonus, detrazioni e quant’altro, e poi? E poi compra lo smalto di Fedez, che per carità mette in campo una operazione abilissima, e ne destina parte del ricavato ad una associazione che sostiene le donne vittime di violenza domestica e i propri bambini, gesto nobile.

Il problema è un altro, se di problema si tratta. Il problema, il corto circuito, nasce nel momento in cui ci si ritrova un paese da una parte verosimilmente in ginocchio, ma dall’altro smanioso di acquistare uno smalto a ben 18 euro. Qualcosa non torna, qualcosa non va.

LEGGI ANCHE >>> Fedez, chi è e quanto guadagna il rapper marito di Chiara Ferragni

Il sito in questione, che lanciava la nuova campagna commerciale di Fedez è stato letteralmente assaltato. L’immagine che ne deriva, seppur figlia dei tempi e delle logiche che governano i nostri giorni, sembra stonare con tutto il resto. Ammesso che tutto il resto goda di un realistico ed onesto connotato. I fatti sono questi, le riflessioni sono necessarie, ma chissà fino a quanto utili.