Pensione minima riconosciuta dallo Stato per i titolari di pensioni d’importo molto basso. Come farne richiesta all’inps.

Pensione
Foto: Web

Quando andremo in pensione? È una domanda comune che sentiamo spesso fare. Sappiamo che la pensione è un trattamento riservato a coloro che hanno versato determinati contribuiti durante l’arco della propria vita. In questo articolo oggi, vogliamo parlare della pensione minima. Cos’è la pensione minima?

Cos’è la pensione minima?

La pensione minima, costituisce una sorta di integrazione della pensione fino al raggiungimento della pensione minima necessaria. L’erogazione della pensione minima non è automatica, pertanto per riceverla occorre presentare domanda all’INPS.A quanto ammonta la somma della pensione minima?

LEGGI QUI >>> Toto Pensione, attesa del post-Quota 100: ecco chi ci andrà (forse) per primo

Pensione minima 2021:

La pensione minima 2021 spetta ai pensionati che posseggono determinati requisiti. L’importo fissato per il 2021 della pensione minima è di 515,58 euro. (6.702,54 euro per 13 mesi). Se l’anziano titolare della posizione pensionistica dovesse ricevere un assegno d’importo inferiore, l’importo verrà aumentato. Quali pensioni possono essere integrate ?

Quali pensioni possono essere integrate ?
Sono soggette ad integrazioni retributive:

  • la pensione di vecchiaia;
  • pensione anticipata;
  • pensioni erogate dall’Assicurazione generale dell’INPS
  • pensione di reversibilità.

Nel caso in cui un pensionato non sia sposato ha diritto all’integrazione della pensione in misura piena se il reddito annuo non supera 6.702,54 euro.
Arrivati quasi alla conclusione: Come si fa a fare la richiesta di pensione minima?

LEGGI QUI >>> Villetta al mare come prima casa: ecco come pagavano meno tasse

Come fare la richiesta per la pensione minima

Essendo un’integrazione della pensione, questa non viene erogata automaticamente. Per ottenerla, il pensionato dovrà presentare apposita domanda al sito dell inps.it

La pensione minima chiaramente presenta tutti i limiti immaginabili. Un importo davvero basso l’indisponibilità a gestire grosse spese, anche se si trattasse ad esempio di utenze o in ogni caso consumi. Un tenore di vita assolutamente basso, con il quale confrontarsi se non ci si è abituati può diventare davvero molto complicato.