Informazioni su accesso e vantaggi del Modello ObisM, messo a disposizione dall’Inps ai beneficiari di trattamento pensionistico.

Inps modello Obism
Foto: Web

Segue l’annuncio di qualche giorno fa l’Inps, che predispone l’invio ai pensionati del modello ObisM. Documento atteso fin dalla sua introduzione e che, per il 2021, concederà agli iscritti al sistema previdenziale Inps di accedere a qualche agevolazione nelle operazioni online. Con il messaggio n. 1359 del 31 marzo, l’Istituto ha reso note tutte le novità che verranno inserite nel certificato di pensione per quello che, a tutti gli effetti, è una costante dell’ente e concede delucidazioni su tutte le pensioni in prossimità di pagamento.

Il calendario per le erogazioni di maggio è già stato diramato ma l’obiettivo dell’Inps è arrivare prima con il modello ObisM. Una mission che ha come obiettivo la fornitura di uno strumento ideale per una completezza d’informazione sulle pensioni, in relazione a dettagli cruciali come addizionali, tredicesima e importi mensili lordi. Ma anche altre variabili, come le detrazioni d’imposta e le eventuali trattenute. Va da sé che, all’interno del modello, entrerà il riepilogo dei dati anagrafici e di tutti gli altri dettagli legati alla tipologia di prestazione beneficiati.

LEGGI ANCHE >>> Inps, attenti all’autocertificazione: ecco cosa c’è da sapere

Inps, ecco il Modello ObisM: dinamicità e novità

Facile la procedura per scaricarlo: basterà accedere alla sezione “Prestazioni e Servizi” del sito Inps, effettuare il login con le proprie credenziali (Pin, Spid, Cie o Cns) e ritirare il modello comodamente online. Una volta ottenuto, si passerà a valutarne le funzionalità. Fra queste, una novità riguarderà il calcolo dell’Irpef, il quale vedrà qualche modifica in relazione all’omologazione fra tassa e tredicesima. Per quanto riguarda le trattenute delle ritenute, il calcolo prevedrà una base sull’importo complessivo annuo, applicandole quindi in modo mensile da gennaio a dicembre.

LEGGI ANCHE >>> Pensioni, arriva il modello ObisM: la parola d’ordine è dinamicità

Ma il Modello ObisM riveste una certa importanza anche nelle nuove strategie Inps nelle relazioni con i fruitori delle prestazioni pensionistiche. Innanzitutto, le informazioni riguardanti la pensione e il pensionato verranno aggiornate al momento stesso della richiesta del certificato. Un’implementazione del rapporto ente-iscritto anche da un punto di vista dell’agilità, dal momento che l’aggiornamento consentirà un accesso più rapido ai dati d’interesse senza ulteriori passaggi burocratici. Uno snellimento delle procedure ma anche un’interazione meno problematica per accedere a determinate tipologie di informazioni.