Si tratta di una banconota appartenente alle vecchie Lire. Un taglio rimasto nel cuore degli italiani, che nel tempo ha aumentato esponenzialmente il suo valore

Lire

A distanza di quasi 20 anni dal passaggio all’Euro, la Lira è ancora nei pensieri dei cittadini italiani, che spesso la rimpiangono e vorrebbero addirittura ripristinarla. Così non sarà e per questo i più nostalgici hanno deciso di conservare monete e banconote del vecchio conio.

Un modo per guardarsi indietro e tramandare alle future generazioni un pezzo della storia d’Italia. Questo voler preservare la tradizione però potrebbe avere un risvolto che nessuno o quasi ha considerato negli anni. Alcuni tagli infatti oggi hanno un valore molto importante visto che sono rari da reperire. Gli appassionati di numismatica farebbero carte false, in particolar modo per una banconota.

LEGGI ANCHE >>> Altro che vecchie Lire: come diventare ricchi (realmente) con queste monete

500 mila lire, il suo valore oggi è raddoppiato, le cifre

Lire
Fonte Facebook – Luigi Aloe

Ebbene si, il taglio da 500mila lire che magari ai giovani che hanno vissuto la fase di transizione è decisamente sconosciuta, oggi può fruttare una somma di non poco conto. Più probabile che possa averla conservata qualche persona anziana, che mai avrebbe potuto immaginare questo clamoroso ritorno in auge.

Nel 2002 quando avvenne il definitivo passaggio alla moneta europea, la suddetta banconota aveva un valore di 258 euro ed erano in circolazione circa 280 milioni di pezzi. In tanti naturalmente decisero di cambiarla in banca e ciò l’ha resa ancora più rara nel corso del tempo. A renderla ulteriormente pregiata c’è anche un altro particolare. Infatti fu messa sul mercato solo nel 1997, quindi a conti fatti è durata meno di 5 anni.

Fu dedicata a Raffaello visto che su una lato c’era la sua faccia e sull’altro una sua opera. D’altronde tutte le monete o banconote in Lire raffiguravano qualche esponente della storia del Bel Paese.

LEGGI ANCHE >>> Se hai queste monete in casa ti ritrovi con un tesoro, sul serio: le 5 e 10 Lire

Attualmente invece chi la possiede può rivenderla a cifre molto più consistenti, circa 500 euro per intenderci. Una somma decisamente allettante se ottenuta in cambio di un pezzo di carta risalente ad un ventennio fa.