Il Governo Draghi è impegnato, oggi, in una delle più delicate fasi della storia recente del nostro paese. Organizzare la ripresa.

Difficoltà economiche: ci pensano le Regioni, con bonus fino a 1000 euro
1000 euro (Fonte foto: web)

Il Governo attualmente alla guida del nostro paese, presieduto dall’ex capo della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, vive al momento la difficile esperienza di organizzare in qualche modo una sorta di ripresa per i mesi che verranno. Il periodo che seguirà in linea di tempo quello attuale, dovrebbe parlarci di riaperture, di mesi estivi, di economia che in qualche modo potrebbe tornare a girare, se non come una volta, almeno andandoci molto vicino.

Le misure, adottate nelle ultime settimane in favore dei lavoratori autonomi, piccoli imprenditori e quant’altro servono proprio a rilanciare alcuni tipi di aziende che in questi mesi hanno subito più di tutti la terribile scure delle chiusure per l’emergenza contagi. Parliamo della ristorazione, parliamo del settore turistico, parliamo del settore dell’abbigliamento al dettaglio. Attività profondamente segnate dalla crisi.

LEGGI ANCHE >>> Crisi e Covid, il Grande gioco: i delicati equilibri tra finanza e vaccino

Bonus e finanziamenti: attenzione alla giacenza media in conto corrente

Quello che succede, nelle ultime settimane, con l’erogazione da parte del Governo di finanziamenti a fondo perduto per le imprese e bonus per tutti i liberi professionisti, chiaramente ha come obiettivo un graduale tentativo di riportare le singole situazioni a livelli accettabili in vista di una prossima fase di riaperture. Quello che succederà, si spera, riporterà queste attività a rivivere una nuova fase di vita, augurandoci che nessun altro stop ne condizioni il lavoro.

Chi richiede certi bonus o finanziamenti a fondo perduto, deve però stare attento a rispettare tutti i requisiti ed a fare in modo che non ci siano esiti dannosi per se stessi dopo eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

LEGGI ANCHE >>> Agenzia delle entrate, controlli serrati contro i furbetti: chi rischia

I controlli ci sono e badano al sodo, andando a verificare direttamente sui conti correnti degli interessati, giacenze medie e quindi situazioni eventuali situazioni nascoste. Attenzione quindi nel dichiarare il giusto. Lo Stato, ha occhi praticamente ovunque.