I ladri mettono sottosopra un’importante negozio di gioielli al centro di Roma: furto cospicuo, il titolare vuole chiudere

Ladri al Flagship Store di Roma, il titolare: "Ora basta, chiudo"
Flagship Store di Roma (Fonte foto: web)

La crisi economica data dalla pandemia non è una scusante. Chi ha sempre lavorato onestamente ora vive di stenti, mentre quelli che mettono a segno furti e rapine, sono i soliti. Pensare che c’è chi ha avuto il coraggio di rubare pochi soldi destinati ad un canile, ma non è finita.

Infatti ieri, è stata la giornata nera di un’importante e conosciuta boutique del centro di Roma. Il Flagship Store Boccadamo, che ieri è stato razziato da alcuni rapinatori, che hanno lasciato di stucco il titolare, che ora pensa addirittura di abbandonare.

Leggi anche>>> Truffa milionaria ai danni della Regione: ora rischiano in cinque

Furto in pieno centro a Roma: avevano aperto pochi anni fa

La boutique di via Frattina, nel centro della Capitale, ha subito un furto, da parte di alcuni malviventi che da come si evince dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, indossavano mascherine e zuccotti. Vicinissimo alla famosa Piazza di Spagna, il negozio che vende gioielli e vari suppellettili femminili, è stato svuotato e messo praticamente a soqquadro. I ladri, sono riusciti persino ad irrompere nonostante la cancellata d’ingresso, riuscendola a forzare.

Tonino Boccadamo, imprenditore di Frosinone, si dice tanto colpito dal gesto, dal pensare di voler chiudere bottega. Chissà che quelle non siano solo parole di uno sfogo iniziale, o se davvero, la malavita abbia spento gli ennesimi sogni di persone perbene. Cosa che, per fare un paragone, è accaduto anche a questa coppia che ha perso tutti i risparmi destinati alle figlie.

Leggi anche>>> Furto auto, ecco quando bisogna fare davvero attenzione

Queste, le parole di Boccadamo sui social, una volta scoperto l’accaduto: “Il Flagship Store Boccadamo in via Frattina, a Roma, è stato oggetto di un furto. Lascia sgomenti che ciò sia accaduto in pieno centro storico della capitale, a due passi da Piazza di Spagna. – Scrive l’imprenditore sul proprio profilo – Il balordo ha rubato la cassa che naturalmente era vuota, ma molti i danni materiali. A ciò si aggiunge un anno difficile, con prolungati periodi di chiusura e un affitto ingente. Con tutto ciò, mi trovo costretto a chiudere lo store di Roma. Un dispiacere enorme, a cui si aggiunge tanta amarezza per la fine di un sogno in cui ho creduto molto”.