Riciclare la plastica creando lavoro e facendo muovere molti soldi: ci è riuscita una imprenditrice con la sua startup

Fonte: Pixabay

Spesso ci hanno detto che la plastica è un materiale ormai da anni, riciclabile. Ma che fosse un elemento che ci potrebbe far guadagnare ed anche bene, è una cosa che forse non abbiamo mai preventivato. Eppure, c’è chi ne ha fatto una fortuna.

Si tratta di Nzambi Matee, un’imprenditrice del Kenya che è diventata famosa per aver inventato una speciale startup. Nzambi è una di quelle persone che sono riuscite nell’intento di farsi fortuna da sole, così come questo senzatetto diventato non solo ricco, ma anche famoso.

Leggi anche>>> Sofagate, Ankara sfida Roma ma la mossa di Erdogan non sorprende

Come trasformare la plastica in soldi

L’imprenditrice kenyota ha dato un’idea a tanti, tutt’altro che scontata, trasformando la plastica anche in una bella opportunità di lavoro. Un’idea da non sottovalutare, specie oggi che di lavoro ce n’è sempre meno. Secondo l’Istat, quest’anno abbiamo in Italia quasi un milione di disoccupati in più rispetto a 12 mesi fa. Tornando a Matee, l’idea le è venuta soprattutto a causa di un grandissimo problema del suo Paese, l’inquinamento.

Così le bottiglie riciclabili ed altri elementi sono diventati materiale di costruzione. Mattoni di plastica, con un procedimento non facile da eseguire. Per realizzarli, abbiamo bisogno di tantissimo materiale, da pulire e sminuzzare, prima dell’uso. Poi la plastica viene fusa grazie ad alte temperature e quando è pronta, viene pressata per ricevere la forma del mattone. L’azienda, ne costruisce tre diverse misure.

Leggi anche>>> Quando l’amore finisce: i divorzi più costosi al mondo

Questi mattoni, vengono utilizzati per pavimenti, coperture e rivestimenti per esterni a costi sostenibili. La cosa bella è che questo materiale ha anche dei vantaggi rispetto a quello tradizionale. Innanzitutto, la plastica è più leggera e quindi semplice da trasportare, inoltre sono più economici e soprattutto creano tantissimo lavoro. La startup ad oggi, ha riciclato 20 tonnellate di plastica in Kenya, cosa che per Nzambi Matee, è valsa la conquista del Young Champions of the Earth, premio delle Nazioni Unite.