Buone notizie per tutti coloro che desiderano acquistare mobili ed elettrodomestici. Anche per il 2021, infatti, è possibile usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono i requisiti.

Fonte foto web

La casa rappresenta da sempre il posto sicuro dove potersi rifugiare e staccare la spina dai vari impegni della vita quotidiana. Luogo ideale dove poter esprimere liberamente il proprio modo di essere, ognuno può decidere di personalizzare i vari ambienti in base ai propri gusti e necessità. A partire dal colore delle pareti, passando per i mobili, fino ad arrivare agli elettrodomestici, infatti, vi è davvero l’imbarazzo della scelta. Allo stesso modo ad avere un ruolo particolarmente importante sono i lavori di ristrutturazione, grazie ai quali poter disporre gli spazi o comunque rendere la casa il più vicino possibile ai propri desideri.

Tutti interventi senz’ombra di dubbio costosi, per i quali bisogna mettere sempre le mani al portafoglio. Non sempre, però, si dispone della liquidità necessaria per poter comprare tutto quello che si desidera. Proprio in questo contesto, quindi, giocano un ruolo importante le varie agevolazioni proposte dal governo. Ne è un chiaro esempio il Superbonus 110%, ma anche il bonus mobili ed elettrodomestici. Misure di cui è possibile beneficiare anche nel 2021, purché in possesso di determinati requisiti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Investimenti immobiliari, comprare monolocali ora è la scelta giusta

Bonus mobili ed elettrodomestici, occhio ai requisiti: come funziona e chi ne ha diritto

bonus mobili
Bonus mobili Pixabay

La Legge di bilancio 2021 ha prorogato il bonus mobili ed elettrodomestici fino al 31 dicembre 2021. Anche per quest’anno, quindi, è possibile beneficiare di una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, per arredare una casa ristrutturata.

A differenza degli anni scorsi, inoltre, è stata aumentata la spesa massima detraibile, che è passata dal limite di 10 mila euro a 16 mila euro. Per poter beneficiare di tale misura, ricordiamo, è necessario aver iniziato i lavori di ristrutturazione della casa che si desidera arredare a partire dal 1° gennaio 2020. I mobili e gli elettrodomestici, invece, devono essere acquistati entro la fine del 2021.

Ma non solo, nel caso in cui si eseguano dei lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari, è possibile beneficiare del bonus su ogni singola unità abitativa. La detrazione, ricordiamo, spetta per l’acquisto di:

  • mobili nuovi;
  • grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+. In caso di forni e lavasciuga classe A o superiore.

Non sono oggetto di agevolazione, invece, porte, pavimenti, tendi e altri complementi di arredo. Allo stesso tempo bisogna sapere che per poter beneficiare del bonus mobili ed elettrodomestici è necessario pagare con bonifico o carta di debito o credito. Non è possibile, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

LEGGI ANCHE >> Superbonus 110%, l’Erario chiede soldi indietro: quali persone dovranno restituirlo

In tal senso si consiglia sempre di conservare tutta la relativa documentazione, in modo tale da evitare di incorrere in possibili inconvenienti, in caso di controlli da parte dell‘Agenzia delle Entrate. L’ente, a tal fine, ha messo a disposizione dei soggetti interessati un’apposita guida da poter consultare. In questo modo è possibile usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici, rispettando tutti i requisiti richiesti.

GUIDA BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI >>> https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Bonus_Mobili_012021.pdf/08565088-428b-ba64-1ce9-1823d86cbef4