Importanti cambiamenti in vista per chi è in regime forfettario. A breve, infatti, potrebbero dover fare i conti con delle importanti novità riguardanti la fattura elettronica. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Fatture elettroniche Partite iva

Nel corso degli ultimi anni il Regime Forfettario è stato oggetto di varie modifiche. Proprio per questo motivo sono in molti a chiedersi se e quando bisogna fare i conti con delle novità. A partire dai requisiti di accesso, passando per le cause di esclusione, fino ad arrivare alla soglia massima di incassi, d’altronde, sono davvero tanti i parametri a cui bisogna prestare particolare attenzione.

Se tutto questo non bastasse, tra gli argomenti spesso oggetto di discussione si annovera quello inerente le modalità di fatturazione. Al momento, ad esempio, i forfettari non sono obbligati ad utilizzare la fatturazione elettronica. Proprio quest’ultima, però, potrebbe a breve rendersi protagonista di alcune importanti novità. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Mutuo, non pagare gli interessi è possibile: ecco in quali casi

Fattura elettronica, cambiamenti in vista per i forfettari: tutto quello che c’è da sapere

fattura elettronica cosa cambia 2021

Come già detto, coloro che aderiscono al regime forfettario non hanno l’obbligo di emettere la fattura elettronica. A proposito di quest’ultima è bene ricordare che al 31 dicembre 2021 è fissato il termine dell’autorizzazione concessa con la Decisione di esecuzione UE 2018/593 del Consiglio del 16 aprile 2018, con la quale è stato dato il via libera al nostro Paese di introdurre il regime della fatturazione elettronica anche tra privati.

Proprio in vista di tale scadenza, l’Italia si prepara a chiedere un’estensione dell’obbligo fino al 2024. Ma non solo, il MEF è pronto a chiedere anche un ampliamento della platea, andando così ad includere anche i soggetti che aderiscono al regime forfettario. In questo modo, come spiegato nel corso di una recente audizione in Parlamento da Fabrizia Lapecorella, Direttore Generale delle Finanze, si riuscirebbe a contrastare l’evasione fiscale.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110% e cessione del credito, occhio alle trappole: cosa c’è da sapere

In caso di risposta affermativa, quindi, a breve anche i forfettari dovrebbero dover fare i conti con l’obbligo della fatturazione elettronica. Al momento, comunque, non vi sono novità in merito e non resta che attendere le prossime disposizioni per capire come comportarsi e se si dovrà, o meno, fare i conti con dei cambiamenti dal punto di vista dell’emissione delle fatture.