Arrivano i primi rimborsi dei voucher viaggio non utilizzati nell’anno 2020. Tutto quello che c’è da sapere per richiederlo. 
viaggioA che punto del discorso siamo rimasti sull’argomento voucher e viaggi? Causa pandemia mondale in corso, lo scorso anno, è stato introdotto il bonus viaggi, al fine di incentivare la ripresa del turismo e delle attivitá dedicate ad esso.
Nonostante quest’iniziativa, molti sono stati costretti a posticipare i loro viaggi a data da destinarsi o nella più brutta delle ipotesi, a cancellare ed annullare tutte le prenotazioni.  In quest’articolo, vogliamo parlare di come si può ottenere il rimborso per il bonus non utilizzato.

LEGGI QUI >>> Soldi dagli strozzini per pagare i dipendenti chi è lo sciamanodi Montecitorio

Bonus vacanze

Il bonus vacanze 2021 è una misura economica introdotta dal governo, per incentivare il turismo. Può essere usato per acquistare pernottamenti presso hotel, B&B e le altre strutture autorizzate. È riservato ai nuclei familiari con un Isee inferiore ai 40.000 euro. L’importo della sovvenzione è calcolato in base al numero dei membri della famiglia : 500 euro ai nuclei con tre o più componenti, 300 euro per due e 150  per i nuclei costituiti da una sola persona. Cosa succede a chi ha attivato il bonus e non ne ha usufruito? Ora vi diamo un’importante indicazione per recuperare a questo piccolo problema.

LEGGI QUI >>> Striscia la notizia smaschera l’Agenzia delle Entrate:Preleva soldi e scompare

Procedere al rimborso del voucher

Il voucher vacanza, nasce con l’intenzione di  salvare gli operatori del turismo ad ad evitare il fallimento. I bonus destinati ai viaggi stanno per volgere al termine, poiché la loro durata va dai 12 ai 18 mesi. Calcolando che in diversi Paesi erano stati attivati già nel marzo 2020, molti voucer sono ancora inutilizzati. Gran parte dei voucher non è stata ancora utilizzata, ma dovranno essere rimborsati dalle agenzie ai clienti. La normativa in materia, prevede che decorsi i 12 mesi dall’emissione del voucher inutilizzato, c’è la possibilità di utilizzarlo  per il tempo residuo alla sua scadenza. Perciò il cittadino può esercitare il diritto al rimborso delle somme anticipate per il viaggio e le sarà corrisposto dall’agenzia di viaggi entro le tempistiche indicate.

La richiesta di rimborso può essere fatta sia nel caso che non si possa utilizzare il voucher, sia nel caso non lo si voglia più utilizzare.