Il Covid continua ad avere un impatto negativo sulle nostre vite e per questo sono in molti a chiedersi se i vaccini contribuiranno o meno a favorire la ripresa economica.

Il 2020 si rivela essere indubbiamente uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Segnato dall’impatto del Covid, questo virus continua ad essere la causa di vari problemi, sia dal punto di vista delle relazioni personali che economiche. I governi di tutto il mondo, infatti, sono alle prese con decisioni importanti, volte a garantire la sicurezza dei propri cittadini. Soffermandosi sul nostro Paese, ad esempio, l’esecutivo ha optato per una serie di restrizioni, che hanno comportato la chiusura di varie attività. Un momento storico particolarmente difficile, che vede la necessità di interventi mirati.

Il governo a guida Draghi, ad esempio, ha di recente deciso di approvare il Decreto Sostegni, volto a garantire degli aiuti economici a favore delle categorie maggiormente colpite. Una misura importante, ma non sufficiente. Il Covid, infatti, ha portato molti imprenditori a dover fare i conti con un netto calo del fatturato. Perdite ingenti, che portano a sperare all’attuazione di nuove misure ad hoc. In particolare sono in molti a vedere un barlume di speranza nei vaccini che, stando ad alcune recenti stime, sembra potrebbero “ripagarsi” da soli.

LEGGI ANCHE >>> Turismo in ginocchio, il paradosso italiano: spostamenti tra regioni vietati, ma all’estero….

Covid, l’impatto dei vaccini sull’economia: cosa emerge dal Fiscal Monitor

Covid, arriva la svolta? Le aziende italiane produrranno il vaccino tra 4-6 mesi
Vaccino anti Covid (Fonte foto: web)

Il tema dei vaccini ha da sempre destato particolare interesse, soprattutto per via dei differenti punti di vista. A prescindere dalla propria opinione su una questione alquanto delicata come quello dei vaccini, la speranza comune è quella di riuscire finalmente ad uscire da una situazione all’insegna dell’incertezza sia dal punto di vista sociale che economico come quella attuale.

Un periodo storico particolarmente difficile, che potrebbe però trovare un barlume di speranza, secondo molti, proprio nei vaccini. A tal proposito non passa inosservato quanto evidenziato dal Fondo Monetario Internazionale grazie al Fiscal Monitor di aprile. In particolare, stando alle ultime stime, sembra che la campagna di vaccinazione contro il Covid, “si ripagherebbe da sola“. Ma non solo, sarebbe in grado di andare a “rafforzare la cooperazione globale per produrre e distribuire vaccini in tutti i paesi a costi accessibili“.

LEGGI ANCHE >>> Governo Draghi, dal Decreto Sostegni al caso Astrazeneca: cosa c’è da sapere

Come riportato da Adnkronos, il Fondo Monetario Internazionale ha voluto sottolineare come “la maggiore crescita economica che ne deriverebbe porterebbe oltre 1.000 miliardi di dollari di entrate fiscali aggiuntive nelle economie avanzate entro il 2025“. Dati senz’ombra di dubbio interessanti, che si rivelano essere un importante spiraglio di speranza.