Trovati online i dati di moltissimi account Facebook su un sito per hacker. Scopriamo insieme quello che è successo.

Nuovo furto dei dati: a quali truffe andiamo incontro e come difenderci
Furto di dati (Fonte foto: web)

Vi sentite al sicuro online?
Stiamo per raccontarvi una vicenda che vi fará venire qualche brivido. Su un sito specializzato per hacker professionisti, sono state trovate informazioni provenienti da più di 500 milioni di profili Facebook. I dati non sono recenti, sembrano risalire a diversi anni fa.

Ennesimo furto di dati

Ennesimo furto di dati personali. Più di  mezzo miliardo di persone, violate della propria privacy: numero di telefono, indirizzi, date di nascita, biografie e indirizzi e-mail sono apparsi free sulla rete.

Si tratterebbe in realtà dello stesso gruppo di dati “fuggiti” dal social network nella rete nel 2019. Tra gli utenti colpiti, 32 milioni sono negli Usa, 11 in Gran Bretagna e sei milioni in India. Un altro spiacevole esempio che dimostra la mole informazioni che Facebook e altre piattaforme social raccolgono e delle falle che esistono nella gestione della sicurezza della privacy dei dati.

LEGGI QUI >>> Sei famoso? Allora ti insulto: Facebook detta le regole

Una vicenda delicatissima che vede di nuovo Facebook al centro dei riflettori. La truffa, tratta dati vecchi, già segnalati nel 2019. Nonostante le rassicurazioni dell’azienda, L’evento ha mosso la sfera pubblica, facendo  discutere un po’, poiché sono ormai diversi anni che Facebook ha problemi nella gestione della privacy e della sicurezza dei dati dei suoi utenti.

Si ritiene che la diffusione dei dati sia legata alla vendita di dati da parte di qualcuno. Ciò potrebbe nuocere al modello di business di Facebook che raccoglie un’enorme quantità di dati personali degli utenti per vendere spazi di pubblicità altamente mirati.

LEGGI QUI >>> Facebook, non entrate nel profilo del vostro ex: cosa si rischia

Quali dati rubano gli hacker?

Tra le informazioni rubate risultano il nome completo della persona, la località dove vive e quelle che ha visitato, la data di nascita e l’eventuale relazione in corso.