Vendere capi online: tutto quello che c’è da sapere

Un'opportunità che ci permetterà di di cambiare le proprie abitudini e di guadagnare qualche euro.

Un’opportunità che ci permetterà di cambiare le proprie abitudini e di guadagnare qualche euro.

vestiti online app
Fonte pixabay

Avete mai pensato di vendere abiti vecchi o che non indossate più? É Una pratica sempre più diffusa sul web, vista la grande opportunità che se ne ricava, soprattutto dalla vendita di capi usati. Questo comportamento è espressione individuale di una rinnovata adesione all’economia circolare, al riuso e al risparmio.

Perciò vendere abiti usati è il tentativo mettere da parte qualche euro o quello di vestire bene prestando grande attenzione alla tasca. Vediamo nel dettaglio.

Le categorie

Anche voi siete abituati a fare il cambio stagione? Sinonimo di rimessa in ordine dell’armadio, il cambio stagione è un punto cardine tra i due macro periodi dell’anno: estate ed inverno. Su internet, le categorie di vendita sono diverse e si può comprare davvero di tutto.

Dai capi di lusso, vintage, firmati, con stoffe pregiate, passando per il casual. Il mercato è colmo di proposte e bombarda l’utente web tramite pubblicità personalizzata. Tornando alla vendita online, come faccio per vendere i capi usati online? Possiamo piazzarli in rete, ma il nostro obiettivo resterà quello di vendere. Vediamo insieme come fare.

LEGGI QUI >>> Bonus rosa in arrivo: 1000 euro al mese per le donne

Vendere non è mai stato così semplice

Innanzitutto, consigliamo di fare un check degli abiti da vendere e valutare lo stato di usura degli abiti: deve essere presentato in buone condizioni, Pulito e stirato, per un principio etico e di rispetto per l’altro. Non possiamo vendere ciò che avremmo scartato nella spazzatura.

Questa verifica delle condizioni, simpaticamente è chiamata anche “operazione verità”, ovvero bisogna verificare che il capo prescelto non presenti difetti o irregolarità. Un altro passo fondamentale, se si vuole intraprendere quest’attività,  è quello di saper descrivere bene l’indumento: caratteristiche,  contestualizzazione, stile ecc.
Bisogna rendere perfetto e presentabile il capo d’abbigliamento, ma non solo.

È fondamentale saper promuovere il prodotto: per cui,  No a immagini brutte, avventate e con sfondi frutto della casualità. Abbiamo necessità di foto ben fatte, di un contesto giusto e di un prodotto perfetto nelle condizioni. Perciò lo stesso, deve essere  lavato e stirato, presentabile nella foto.

LEGGI QUI >>> Lusso e sfarzo a Sanremo: quanto costano i vestiti della prima serata del Festival

Siamo arrivati in fondo all’articolo, e vogliamo parlarvi dell’ultimo elemento da tenere in considerazione: Il prezzo.

Come facciamo a stabilire il prezzo di un capo usato? Il costo va scelto sullo stato reale dell’abito proposto, sul tempo che noi lo abbiamo indossato e sul fatto che è passato dai nostri armadi. Non dimenticatevi che L’utente è attento al buon rapporto qualità prezzo ma soprattutto ha capacità di ragionare, per cui attenti a non esagerare!