Il Modello 730 è sempre necessario per la Dichiarazione dei redditi? In realtà esistono due categorie, gli esclusi e gli esonerati. Vediamo le differenze.

Modello 730
Foto: Web

E’ possibile essere esonerati dalla dichiarazione dei redditi? Almeno teoricamente no, nel senso che ognuno è tenuto a presentare il rendiconto delle proprie entrate e a sottoporsi al pagamento delle tasse, al fine di avere una posizione contributiva regolare e nessuna noia con l’erario. Fra gli strumenti più utilizzati c’è indubbiamente il modello 730, nello specifico il 730/2021, dal momento che la dichiarazione dev’essere presentata di anno in anno con rendiconto all’anno precedente. Una regola sì, ma che come tutte ha l’eccezione che la conferma. In questo caso si tratta di un esonero, che può manifestarsi alla presenza di determinate condizioni.

Prima di tutto un chiarimento sulla natura del modello. Il 730 viene utilizzato dai contribuenti, appunto, come strumento per la presentazione della propria dichiarazione dei redditi, ovvero il documento da consegnare annualmente all’Agenzia delle Entrate con riferimento all’anno di imposta immediatamente precedente. Il medesimo anno che fa fede anche per quanto riguarda le eventuali detrazioni fiscali, coi benefici che verranno applicati esclusivamente su quelle spese lì. A ogni modo, un documento non necessario per tutti, per il semplice motivo che in alcuni casi non conviene procedere in tal senso.

LEGGI ANCHE >>> Familiari a carico: tutto quello che bisogna sapere per il 730/2021

Dichiarazione dei Redditi, 730 per tutti? La differenza fra esclusione ed esonero

Tuttavia, la questione è un’altra: non dover presentare il modello 730 equivale a non dover effettuare la conseguente dichiarazione dei redditi? Una risposta non semplice, poiché esistono due differenti categorie che, per l’appunto, generano effetti diversi. Alcuni soggetti sono infatti esclusi, mentre altri soggetti a esonero. Nel primo caso, si tratta di coloro che presentano le proprie dichiarazioni in altri modi (Modello dei Redditi, Modello Unico, ecc…). Nel secondo, si parla di coloro che non hanno l’obbligo di produrre il 730 pur rientrando teoricamente nella categoria di chi vi è tenuto.

LEGGI ANCHE >>> Modello 730, ecco quali redditi non vanno dichiarati

Questo però non risponde alla prima domanda. La dichiarazione dei redditi, infatti, deve essere presentata tassativamente per gli esonerati qualora non vi sia trattenuta delle addizionali Irpef o nel caso in cui il contribuente percepisca redditi derivati da locazione di fabbricati depositari di contratto in cedolare secca. Detto questo, l’unica situazione in cui si può parlare di esenzione, è solo in riferimento al Modello. La dichiarazione infatti va presentata ma chi rientra in determinate categorie, può essere esonerato dalla presentazione dei 730 (lavoro parasubordinato, redditi esenti da tassazione, lavoro dipendente, pensione da sostituto d0imposta, redditi da Bot o Titoli di Stato con imposta sostitutiva).