Quella che sembrava una situazione come tante si è rivelata in realtà tutt’altro. Il tentativo di rapina è partito da li.

Truffa
Fonte: Pixabay

Una dinamica insolita presso uno degli uffici postali del Nomentano. Siamo nella capitale, ed il protagonista della vicenda è in fila all’ingresso della struttura come tante altre persone. Arriva il suo turno, entra nell’ufficio postale e rivolgendosi ad uno degli impiegati gli intima di consegnargli tutti i soldi, e che quella, si, era una rapina. L’impiegato gli comunica che in cassa non c’è liquidità ma l’uomo insiste, vuole i soldi.

Il tentativo di rapina sembra quindi andar male. Ad un certo punto poi, l’uomo, si convince della parole dell’impiegato e chiede di parlare con il direttore. Poi, però, spinto forse dal timore di essere intercettato e dalla possibilità concreta di veder andare fallito il suo piano, scappa via, uscendo dall’ufficio si allontana a piedi tra la gente ancora in fila per entrare. La dinamica, fa quasi sorridere, se non fosse per il fatto che parliamo di un vero e proprio tentativo di rapina.

LEGGI ANCHE >>> Spari e panico davanti le Poste: rapina con bottino a tre zeri

In fila all’ufficio postale: le indagini dei carabinieri per ricostruire la dinamica dei fatti

La dinamica di quanto accaduto nella capitale nei giorni scorsi fa quasi sorridere, un tentativo di rapina poi trasformatosi in una goffa fuga, dopo però aver chiesto di parlare con il direttore. L’allontanamento tra la folla in fila, in direzione del mercato di zona. Le indagini dei carabinieri sono partite subito dopo aver raccolto le testimonianza dei presenti. Si cerca la persona protagonista dell’episodio, si cerca, insomma, di risolvere il caso.

Le forze dell’ordine oltre che delle testimonianze dei presenti, si sono serviti anche delle videocamere di sorveglianza per provare a ricostruire la dinamica della vicenda e provare a dare un volto al suo protagonista.

LEGGI ANCHE >>> Arrestati i ragazzi della rapina di Foggia: barista morto per appena 100 euro

La vicenda, ha insomma dell’incredibile ed i carabineri son al lavoro per provare a risolvere quanto prima la storia del goffo tentativo di rapina al Nomentano.