Il reddito di cittadinanza fa sempre e comunque parlare e non poco. Ma ecco che ci saranno dei cambiamenti, legati all’importo.

reddito di cittadinanza
(Fonte: Pixabay)

Reddito di cittadinanza. Basterebbe anche solo e soltanto questo per far scatenare una serie di discussioni e riflessioni. Come già anticipato e detto qualche tempo fa, questi sono giorni importanti per l’erogazione degli importi. In molti però dovranno a breve fare dei conti con degli importanti cambiamenti.

Modifiche che, come è fin troppo semplice e facile immaginare, riguardano proprio l’importo. Ma chi potrebbe vivere sulla propria pelle tutto questo? I dettagli sono davvero un po’ particolari ed è per questo che è giusto entrare più nello specifico per spiegare determinate situazioni. Certi aspetti infatti possono davvero riguardare e interessare tutti, visto l’argomento trattato e la delicatezza del momento che si sta vivendo da ormai un anno a causa della pandemia.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza: possono toglierlo quando vogliono

Reddito di cittadinanza, ecco tutti i cambiamenti

(Fonte: Pixabay)

L’attenzione si deve in questo caso spostare su chi percepisce il reddito di cittadinanza come integrazione dello stipendio. Insomma, tutto è legato ai lavoratori che comunque usufruiscono di questo importante sussidio. Ed ecco che va ricordato che l’Rdc finisce per scomporsi in due parti: la prima integra il reddito familiare annuo, mentre la seconda è connessa alle spese di affitto e di mutuo. Insomma, una scomposizione che non può essere sottovalutata e di cui molti dovranno inevitabilmente tenere conto.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza per gli immigrati? I dettagli

La domanda però a questo punto non può essere che una. quanto varierà l’importo? La formula di calcolo, come in parte già detto, è legata al reddito familiare annuo, per cui vi è una soglia fissata di 6mila euro. E il resto dunque dipende dallo stipendio percepito. Per fare un esempio, un lavoratore part time a 400 euro, percepirà un reddito di cittadinanza di 1200 euro, facilmente ottenibile con un rapido calcolo, ossia moltiplicando il compenso per i 12 mesi e sottraendo il risultato, 4800, per appunto i 6mila della soglia. Insomma, i cambiamenti potrebbero essere tanti, ma forse gli sconvolgimenti potrebbero non esser troppi.