Ennesimo video che fa discutere. I social network amplificatori naturali, di una realtà che diviene sempre più incomprensibile.

Il reddito di cittadinanza, nonostante i milioni di sostenitori in tutto il paese, che mensilmente ne godono, porta dietro di se, continue critiche e amare riflessioni. Chi lo definisce un fallimento, chi una misura fine a se stessa che non produce lavoro ma solo assistenzialismo, e chi una misura iniqua perchè favorisce un po’ tutti quelli che sono apparentemente senza reddito, ma che in realtà godono di una o più entrate di denaro.

Nel corso dei mesi scorsi, numerosi video, pubblicati sui social network, hanno raccontato  di atteggiamenti non proprio corretti da parte di cittadini che usufruiscono della misura statale. Il video di una donna che raccontava candidamente del marito che lavorava in nero e di come stesse fregando lo Stato, è diventato nei mesi scorsi un vero e proprio tormentone. Oggi, un nuovo filmato, va, tutto sommato nella stessa direzione.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza: Prendo in giro il Governo e mi diverto (VIDEO)

Scarpe di lusso e tv gigante grazie al Reddito: tutto sui social

Nel video, un uomo, mostra con soddisfazione ciò che ha recentemente acquistato grazie ai soldi del reddito di cittadinanza. Spiega, nel dettaglio, quanto ha speso per scarpe di lusso, uova di cioccolato, capsule per macchinette di caffè espresso ed addirittura una tv da 65 pollici. Il tutto, con sottile ironia e tono che sa abbastanza di sfida, e presa in giro. Due video che rispecchiano fedelmente un atteggiamento già visto in passato, sempre sui social.

Alla fine, per completare l’opera, un ringraziamento a chi lavora,  la dimostrazione d’affetto finale che è la ciliegina sulla torta, insomma, a voler santificare la presa in giro. La realtà è questa, al di la di ciò che si dica e si pensi. E’ anche questa, anzi. I social, tra presunta finzione e presunta realistica quotidianità, ne mostrano un aspetto.

LEGGI ANCHE >>> Finanziavano terrorista tunisino, l’altra faccia del Reddito di Cittadinanza

Le critiche, con molta probabilità, arriveranno puntuali, come del resto, nel napoletano, sono già arrivate. Per il resto, bisognerà attendere chissà cosa, maggiore giustizia, più controlli, e chissà cos’altro.