La rotta ferroviaria che nessuno si aspettava: da Wuhan arriverà a Milano

Wuhan-Milano
Fonte Pixabay

Il percorso della nuova rotta ferroviaria Wuhan-Milano sarà molto lungo e attraverserà molti paesi prima di giungere nella città meneghina

Wuhan-Milano
Fonte Pixabay

Una novità inaspettata e che già fa storcere il naso ai detrattori della Cina. È infatti stata ideata una linea ferroviaria che collega la super potenza asiatica e l’Italia nella fattispecie Wuhan città epicentro del covid-19 e Milano.

L’interrogativo che sorge spontaneo riguarda l’utilità di questo collegamento, soprattutto alla luce della fase critica che sta attraversando il mondo intero. Niente paura, non si tratta di un mezzo turistico (anche perché allo stato attuale non sarebbe possibile), bensì di un treno merci (che trasporta prodotti elettronici), che partendo dal cuore della Cina giunge in Europa e poi in Italia solo ed esclusivamente per fini commerciali.

LEGGI ANCHE >>> Nè Roma nè Milano, la città più cara d’Italia è insospettabile

Rotta ferroviaria Wuhan-Milano: le tappe del lungo percorso

Per forza di cose sono previste diverse tappe prima dell’arrivo a destinazione. Stando a quanto comunica Wuhan Asia-Europe Logistics, il treno X8015 attraverserà il passo di Alataw a confine tra Cina e Kazakistan per poi arrivare in Germania a Duisburg, noto ed importante polo commerciale.

Una volta passati 21-22 giorni finalmente farà il suo ingresso a Milano e i prodotti portati a bordo saranno successivamente trasferiti in altre città d’Italia. Insomma, non è altro che un metodo semplice e sicuro per garantire il funzionamento dei rapporti commerciali tra la Cina e il Bel Paese.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Milano: in arrivo i nuovi treni Covid free

In generale sono già una 30ina i treni commerciali partiti da Wuhan verso l’Europa. Un canale che ha permesso di far funzionare alla grande gli scambi nonostante la pandemia nel vecchio continente non si sia ancora placata. La Cina invece conferma la sua resurrezione da punto di vista economico, visto che ormai le restrizioni e il lockdown sono lontani anni luce.