Dazn sembra poter far suoi i diritti tv Serie A. La sua offerta ha già riscontrato diversi consensi tra i club del massimo campionato. La decisione entro il 29 marzo 

Diritti tv Serie a
Fonte Instagram – @seriea

Ormai ci siamo. Dopo diversi rinvii la Lega Serie A è chiamata ad una scelta definitiva per quanto concerne l’assegnazione dei diritti televisivi. Il 29 marzo scadono le offerte e se non dovesse esserci nessuna fumata bianca, le emittenti potranno giocare al ribasso.

Una possibilità che i club del massimo campionato di calcio italiano non vogliono nemmeno prendere in considerazione alla luce del periodo non proprio roseo a livello finanziario per via della chiusura degli stadi. 

LEGGI ANCHE >>> IPTV, stangata per chi guarda Sky gratis: occhio alla fregatura

Diritti tv Serie A, Dazn verso il sorpasso: le offerte nel dettaglio

Per questo già 10 squadre (Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Udinese, Atalanta, Inter, Udinese e Fiorentina) si sono espresse favorevolmente rispetto alla proposta di Dazn (pronta ad una partenership con Tim), che ha messo sul piatto 840 milioni di euro.

L’altra offerta è quella di Sky che però non si spinge oltre i 750 milioni di euro, probabilmente anche per lo sforzo fatto per l’acquisizione dei diritti televisivi per le prossime tre stagioni di coppe europee. Al contempo la piattaforma di Murdoch fa leva sulle maggiori garanzie tecniche che ritiene di poter dare rispetto a Dazn in passato alle prese con problemi di connessione (che ad oggi sembrano alle spalle).

LEGGI ANCHE >>> Rivoluzione prezzi Sky, finalmente alla portata di tutti: le nuove tariffe

Per spuntarla è necessaria la maggioranza qualificata, ovvero di almeno 14 team su 20. Per questo l’emittente di origine britannica al momento sembra godere di un buon vantaggio. Resta però da capire la posizione dei club che finora non si sono espressi, che ovviamente saranno decisivi ai fini della scelta finale, che potrebbe arrivare già martedì 23 marzo.