Tra le iniziative del Governo nel nuovo decreto Sostegni, la possibilità di usufruire di un prezioso bonus.

Bonus affitto
Bonus affitto (Adobe)

Decreto Sostegni ormai da giorni sulla bocca di tutti. Numerose le iniziative dell’esecutivo atte ad assicurare ai cittadini una serie di vantaggi in questo momento tanto delicato economicamente e socialmente. Il Governo, attraverso queste misure, punta ad una situazione di relativa tranquillità da parte degli italiani, condizioni che porti ad affrontare al meglio la ripresa della vita quando la maggior parte delle restrizioni saranno ormai un ricordo.

Tra le misure maggiormente gradite dagli italiani il bonus affitto. L’iniziativa prevede, previa erogazione da parte del Governo di un finanziamento di 50 milioni di euro per sostenere tale misura, lo stanziamento di un bonus per i proprietari di casa che provvedono ad abbassare l’affitto ai propri inquilini. Una operazione che porterebbe vantaggi in ogni direzione in fin dei conti. Dal proprietario di casa che recupera quanto perso per il ribasso del fitto di casa, all’inquilino, che di fatto spenderebbe meno per le spese di locazione.

LEGGI ANCHE >>> Decreto sostegni 2021: quale regione ne riceve di più

L’affitto di casa lo paga il decreto Sostegni: le cifre del bonus affitto

L’importo del bonus, considerato in un massimo di 1200 euro, cosi, come nelle intenzioni del Governo e cosi come anticipato, avrebbe la doppia valenza di alleggerire proprietari ed inquilini da incombenze legate alla locazione stessa dell’immobile. Da un lato tasse e spese accessorie dall’altro il canone di locazione vero e proprio. Chiaramente esistono delle condizioni. Condizioni che escludono, da questa tipologia di misura, gli immobili che non siano ad uso abitativo.

Questo perchè, per chi risulta essere in affitto presso un locale commerciale, e per chi ne detiene la proprietà, sussistono altre tipologie di bonus, specialmente dalla parte dell’affittuario, che considerano la cosa da un punto di vista puramente commerciale, legato insomma all’attività.

LEGGI ANCHE >>> Case in affitto, gli effetti negativi del Covid sulle grandi città d’arte

La dimostrazione di un calo nel giro d’affari dell’impresa, da diritto ad una serie di agevolazione che consentono a chi ha affittato il locale di godere di un trattamento davvero speciale da parte dello Stato. Il fitto insomma, per alcuni mesi, non sarebbe più un problema.